Home Alunni In Basilicata esperienze di internazionalizzazione al tempo del coronavirus

In Basilicata esperienze di internazionalizzazione al tempo del coronavirus

CONDIVIDI

L’opportunità per gli studenti della Basilicata di accrescere le loro competenze attraverso iniziative di internazionalizzazione è da diversi anni al centro dell’attenzione dell’Ufficio Scolastico Regionale.

E’ attivo un sito internet dedicato alle iniziative di internazionalizzazione  http://sportelloeuropa.altervista.org/  (vi si può accedere anche cliccando “Sportello Europa” dal sito dell’AT Potenza e AT Matera) e dal 2014 è stato istituito “Sportello Europa”, uno spazio fisico presso una scuola di Potenza in cui lavora due volte alla settimana un’operatrice che dà supporto e consulenza ai dirigenti scolastici e docenti che intendono trovare partner per i progetti Erasmus+ o attivarsi per la progettazione.

Nel corso degli anni le esperienze del personale scolastico all’estero e degli studenti sono state tante e tante erano ancora in corso in merito alle quali l’USR ha pensato di organizzare un interessante webinar molto partecipato avente come tema “Esperienze di internazionalizzazione in Basilicata al tempo del COVID-19. I protagonisti raccontano”.

ICOTEA_19_dentro articolo

L’iniziativa che l’Erasmus+ nazionale ha messo in evidenza sul suo sito web si è rivelata non solo interessante dal punto di vista tecnico, ma anche carica di significato e senz’altro una buona pratica da seguire. Il webinar promosso dall’USR, è stato introdotto da Debora Infante, dirigente USR Basilicata dell’AT Potenza e AT Matera, che ha portato i saluti del DG Claudia Datena.

La Dott.ssa Infante ha moderato l’incontro in collaborazione con Katiuscia Cammarota, Docente utilizzata sui Progetti Nazionali USR Basilicata ed il referente PNSD Pasquale Costante. Durante l’iniziativa gli studenti hanno dato testimonianza delle loro esperienze all’estero che si sono rivelate molto efficaci non soltanto per l’apprendimento della lingua ma anche più in generale dal punto di vista culturale.  Purtroppo il COVID-19 ha generato un rapido rientro degli studenti che si trovavano all’estero impegnati nei progetti  di mobilità individuale trimestrale, semestrale o annuale nell’ambito del programma Intercultura o Erasmus+.

Allo stesso modo, alcuni studenti stranieri e alcuni assistenti linguistici presenti sul territorio regionale hanno fatto rientro nei loro Paesi ed infatti, durante il webinar ci sono stati due collegamenti con l’Uruguay e con gli Stati Uniti.  Nel descrivere la propria esperienza sono emersi spunti particolarmente utili per comprendere anche in che modo nei Paesi in cui gli studenti si trovavano è stata affrontata l’emergenza Covid-19. Spunti utili anche come esempi da seguire, come il caso del soggiorno in Cina di uno degli studenti che ha spiegato come i cinesi siano particolarmente sensibili agli anziani e come la devozione verso gli altri sia uno dei valori fondanti della cultura cinese. Interessanti i contributi dei relatori fra i quali Sara Pagliai, coordinatrice Agenzia Nazionale Erasmus Plus,  Rosa Schettini, Dirigente Scolastico IIS “Sinisgalli” di Senise e Flaminia Bizzarri, responsabile relazioni con le istituzioni educative di Intercultura.

La dott.ssa Infante ha concluso il webinar sottolineando il valore delle esperienze raccontate che hanno reso le quasi due ore di webinar in giro per il mondo un momento di opportunità e di crescita per tutti coloro che lo hanno seguito.

E’ possibile seguire la registrazione del webinar al seguente link:  https://www.utsbasilicata.it/index.php?option=com_content&view=category&id=626&Itemid=149

CONDIVIDI