Home Attualità In Calabria c’è il docente più giovane di Italia, una speranza per...

In Calabria c’è il docente più giovane di Italia, una speranza per molti giovani studenti

CONDIVIDI

La scuola e l’Italia che riparte. Dalla Calabria arriva un segnale di speranza per tutti i giovani. La Calabria della cronaca nera, dei tanti record negativi, questa volta fa registrare un primato nazionale assoluto. Un giovanissimo calabrese cosentino di Torano Castello, Francesco Napoleone Corbelli, classe 2002, all’età di soli 18 anni, ottiene l’incarico si suppelnza annuale che gli vale l’attestazione di docente più giovane di Italia.

In cattedra a soli 18 anni

A pochi mesi dall’aver conseguito il diploma all’Istituto Tecnico ITAS Nitti di Cosenza, è diventato il docente più giovane d’Italia, ottenendo, nel dicembre scorso, la nomina annuale in Laboratorio di Grafica all’Istituto IPSIA “N.Green – Falcone Borsellino” di Corigliano e all’ITC “L. Palma” della stessa città dello Ionio. Il giovane Corbelli, dopo aver fatto il biennio, al Liceo Classico “Gioacchino da Fiore” di Rende, aveva poi scelto un percorso diverso e si è diplomato, nel giugno dello scorso anno, all’ITAS Nitti, e pochi mesi dopo, a dicembre, ha avuto il suo primo incarico, che terminerà a fine agosto 2021 e che di fatto costituisce un record nazionale. A 18 anni infatti è il più giovane insegnante d’Italia! Sta in questi giorni ultimando il suo primo anno scolastico, che ha alternato tra lezioni in presenza a Corigliano e Dad da casa.

Icotea

Una speranza per i giovani maturandi

La nomina di Corbelli rappresenta un bel messaggio soprattutto in questa fase di drammatica emergenza a causa della pandemia. Una speranza per tutti i giovani maturandi e laureandi che pensano ad un futuro da docente che possono farcela a coronare il loro sogno e a restare anche nella loro terra. Il giovane docente Corbelli, si dice molto soddisfatto del suo incarico e orgoglioso del record di più giovane docente d’Italia. Si dice anche molto contento della grande opportunità avuta nel ricevere il suo primo incarico professionale pochi mesi dopo aver conseguito il diploma, e di diventare a soli 18 anni il più giovane docente d’Italia.

Da studente a insegnante

Il docente più giovane di Italia, che abbiamo sentito al telefono, ringrazia il dirigente scolastico della scuola dove un anno fa si è diplomato, il prof. Damiano de Paola, dell’Itas Nitti di Cosenza, il prof. Alfonso Perna, Dirigente scolastico del ‘N. Green’ e la prof.ssa ‘Cinzia D’amico’, Dirigente scolastico del ‘L. Palma’ di Corigliano, i vice presidi di queste scuole, tutti i suoi ex insegnanti e tutti i colleghi-e delle sue classi, al ‘Green’ e al ‘Palma’. 

In pochi mesi è passato dai banchi, come studente, alla cattedra, come docente. Una esperienza affascinante che ha vissuto con grande entusiasmo.

Gli studi universitari

Dopo il diploma, contestualmente con l’incarico annuale come docente, ha avviato il percorso universitario, con l’iscrizione al primo anno di Economia, dando già, con buoni risultati, i primi esami. Questa bellissima esperienza del primo anno di insegnamento, ci racconta il giovane prof, non gli ha impedito assolutamente di mantenere tutta la sua semplicità e di rapportarsi con i suoi giovani alunni con umiltà, collaborazione e rispetto. Il prof. Corbelli augura a tutti i giovani di avere la stessa opportunità che ha avuto lui dalla scuola. A conclusione della nostra telefonata, il giovanissimo professore esclama: “Il mio caso deve essere un motivo di speranza per tutti, diplomanti e laureandi”!