Home Alunni In Toscana si studiano soluzioni per i farmaci salvavita nelle emergenze a...

In Toscana si studiano soluzioni per i farmaci salvavita nelle emergenze a scuola

CONDIVIDI
  • GUERINI

Incontro in Regione Toscana sulla somministrazione dei farmaci salvavita agli studenti durante le attività scolastiche. L’assessore regionale ha infatti sottolineato: “Nelle situazioni di emergenza esiste un vuoto legislativo ed è per questo che si terrà una nuova riunione, in Regione, lunedì 7 gennaio in modo da definire con tutti i soggetti interessati, compresi i dirigenti scolastici, la situazione di ciascun caso. Il 13 gennaio regione Toscana parteciperà a un tavolo istituzionale, a Roma, organizzato dal Ministero dell’Istruzione”.

Per la somministrazione dei farmaci salvavita in situazioni di normalità le procedure sono ben definite per cui bisogna andare verso una soluzione anche per le procedure d’emergenza.

“Pur in assenza di una precisa legislazione, c’è un orientamento che va verso l’attribuzione della responsabilità ultima ai dirigenti scolastici. Occorre delineare in modo definitivo le procedure di supporto da parte del 118 e degli altri soggetti sanitari, oltre al ruolo del personale scolastico, ma grazie all’impegno assoluto insieme a Regione, Asl, Sds e scuole, con tre incontri nelle ultime due settimane, la soluzione è vicina”, è stato ancora detto nel corso dell’incontro

Icotea