Home Mobilità Integrazione al CCNI su utilizzazioni e assegnazioni provvisorie

Integrazione al CCNI su utilizzazioni e assegnazioni provvisorie

CONDIVIDI

In data 30 luglio è stata siglata al Miur l’annunciata preintesa che integra il contratto integrativo sulle utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie.

L’integrazione al CCNI riguarda diversi aspetti.

Icotea

Innanzitutto, in considerazione dell’attivazione, a decorrere dal 1° settembre 2014, di 56 CPIA, viene previsto che i docenti titolari su insegnamento curriculare possono chiedere di essere utilizzati su posti istituiti presso i CTP anche se trasformati in CPIA.

Inoltre, per i Dsga che chiedono di essere utilizzati sui CPIA istituiti dal 1° settembre 2014, l’utilizzazione è effettuata con precedenza assoluta per i titolari di istituzioni scolastiche che nel corrente anno scolastico comprendevano CTP riorganizzati nei CPIA. In caso di concorrenza di più aspiranti il movimento è effettuato in base al punteggio. È anche inserita la possibilità per tutti i soprannumerari di essere utilizzati presso i centri territoriali anche se trasformati in CPIA.

Con riferimento alla costituzione, ai fini della mobilità per l’istruzione secondaria di II grado, di un contingente provinciale unico di posti di sostegno per l’integrazione scolastica di studenti portatori di disabilità, le utilizzazioni saranno effettuate senza distinzione di aree disciplinari.

Infine, un’altra modifica concerne la riduzione dei distacchi e delle aspettative sindacali di cui al D.L. n. 90/2014, sulla base della quale l’ipotesi di CCNI sulle utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie viene così integrata:

  • tra i docenti destinatari delle utilizzazioni sono inseriti anche i docenti, anche non in esubero, che per effetto dell’art. 7 del D.L. n. 90 del 24.6.2014 hanno ripreso servizio, anche parzialmente, a seguito della riduzione dei distacchi e delle aspettative sindacali, che chiedono l’utilizzazione interprovinciale in scuole della ,provincia in cui hanno svolto attività sindacali nell’a.s.2013/14;
  • analogamente, tra il personale Ata destinatario delle utilizzazioni è inserito pure il personale Ata, anche non in esubero, che per effetto dell’art. 7 del D.L. n. 90 del 24.6.2014 ha ripreso servizio, anche parzialmente, a seguito della riduzione dei distacchi e delle aspettative sindacali, che chiede l’utilizzazione interprovinciale in scuole della provincia in cui ha svolto attività sindacali nell’a.s. 2013/14.