Home Archivio storico 1998-2013 Personale Interrogazione a risposta scritta del M5S sulla situazione dei docenti inidonei

Interrogazione a risposta scritta del M5S sulla situazione dei docenti inidonei

CONDIVIDI
  • GUERINI

Questo drastico cambiamento di ruolo lavorativo comporterà una forte e chiara dequalificazione professionale. A tal proposito alcuni senatori del M5S hanno presentato una interrogazione a risposta scritta al Ministro dell’Istruzione sulla situazione dei docenti inidonei. In particolare 13 Senatori della Repubblica per il M5S chiedono al Ministro Profumo “in che modo intenda tutelare le sorti degli inidonei vessati dalla norma sulla spending review votata dalla maggioranza Pd-Pdl-Udc che sosteneva il governo Monti”. Inoltre i 13 firmatari dell’interrogazione parlamentare affermano: “Questa norma obbliga i docenti inidonei e gli insegnanti tecnico-pratici a transitare nei ruoli del personale amministrativo, tecnico e ausilario (ATA). 
Gli stessi continuano: “Non ci fermeremo a questo per tutelare i docenti inidonei e le altre figure che subiscono gli effetti nefasti della cosidetta spening review e stiamo predisponendo un apposito disegno di legge”. Alcuni osservatori delle dinamiche politico istituzionali riflettono sul fatto che in un momento delicato per la formazione del nuovo governo, più che predisporre interrogazioni parlamentari ( comunque sempre utili ) la politica dovrebbe avere la forza per trovare punti di convergenza programmatica onde avviare i lavori di un esecutivo capace di risolvere simili problemi.