Home Archivio storico 1998-2013 Notizie dalle Regioni Iscrizioni a.s. 2012/2013, dall’Usr Lombardia indicazioni preliminari

Iscrizioni a.s. 2012/2013, dall’Usr Lombardia indicazioni preliminari

CONDIVIDI
  • Credion
Innanzitutto, la nota dell’Ufficio scolastico regionale per la Lombardia affronta il “limite all’accoglimento delle iscrizioni”, precisandoche il numero degli studenti iscritti non può costituire per una scuola “una variabile indipendente rispetto alla qualità del servizio erogato”; invece, “ciascun dirigente scolastico e ciascun consiglio di istituto dovrebbero individuare quale sia il numero massimo di studenti annualmente accoglibili, non soltanto con riferimento agli spazi fisici delle aule, ma anche e soprattutto rispetto alle dotazioni strutturali (palestre, laboratori, biblioteche) e alla strumentazione didattica, anche di tipo multimediale”.
Poi, la nota entra nel merito dei modelli orari dell’offerta formativa del primo ciclo di istruzione, chedovrà essere coerente con quanto previsto dal D.P.R. 20 marzo 2009, n. 89; pertanto, all’atto dell’iscrizione, i genitori degli alunni potranno liberamente esprimere un’opzione in merito a tutti i diversi modelli orari previsti dall’ordinamento, scegliendo tra: 25, 40 o sino a 50 ore settimanali per la scuola dell’infanzia; 24, 27, sino a 30 ore o 40 ore settimanali per la scuola primaria; 30, 36 o sino a 40 ore settimanali per la scuola secondaria di I grado”.
Precisa l’Usr Lombradia:L’offerta delle sopra elencate opzioni costituisce per le istituzioni scolastiche un obbligo ineludibile rispetto alle famiglie; non sono da ritenere legittime scelte che, a qualunque titolo, privilegino un modello orario rispetto al quadro ordinamentale complessivamente inteso.I dirigenti scolastici avranno cura di informare le famiglie in merito al fatto che le richieste dovranno essere vagliate in relazione ai vincoli numerici previsti per la formazione delle classi e ai limiti di organico assegnati e, dunque, non necessariamente potranno essere soddisfatte”.

Altri due capitoli della nota riguardano l’insegnamento della religione cattolica e l’importanza delle informazioni alle famiglie.

La nota prot. AOODRLO R.U. 13623 è riportata negli allegati della colonna “Approfondimenti”.

Icotea