Home Archivio storico 1998-2013 Generico L’8 marzo la Cgil di Palermo dona la ‘Bacheca rosa’ al liceo...

L’8 marzo la Cgil di Palermo dona la ‘Bacheca rosa’ al liceo “Umberto”

CONDIVIDI
  • Credion

L’8 marzo alle ore 9 in via Filippo Parlatore, al “Liceo Umberto” di Palermo, si parlerà di iniziative contro la violenza sulle donne e degli strumenti per difendersi. A voler dedicare la giornata all’argomento, nel ricordo di Carmela Petrucci, la studentessa diciassettenne della succursale di via Perpignano uccisa a coltellate l’ottobre scorso dall’ex fidanzato della sorella Lucia, è la Cgil di Palermo che assieme all’associazione le Onde e alla Biblioteca Udi inaugura un filo diretto con docenti e alunni della scuola, per affrontare il tema del femminicidio fornendo risposte e suggerimenti utili e mettendo a disposizione le strutture sindacali e dell’associazione per l’ascolto e per coordinare interventi formativi.
Partecipano all’iniziativa il segretario della Cgil di Palermo Maurizio Calà e Vito Lo Scrudato, preside del Liceo Umberto. Intervengono Maria Luisa Altamonte, dirigente scolastico regionale per la Sicilia, Silvana Bova della segreteria Cgil di Palermo, Stefania Campisi delle Onde Palermo, Daniela Dioguardi della Biblioteca Udi, il sostituto procuratore Alessia Sinatra e la giornalista Marina Turco.
“Da tempo volevamo organizzare un incontro al liceo Umberto dopo la tragedia dell’ottobre scorso. Il dato che emerge è che il femminicidio si incrementa, è sempre più radicato. Per estirpare questo fenomeno, bisogna intensificare i momenti di dialogo e di formazione con gli studenti – dichiara Silvana Bona – Consegniamo questa bacheca rosa in legno, che riempiremo di maniera periodica di contenuti, perché il tema della violenza alle donne venga affrontato in maniera stabile a scuola. Sarà compito della Cgil e delle Onde aggiornarla. Stiamo anche organizzando un corso rivolto ai docenti sull’educazione sentimentale. La Cgil solleciterà la Regione a portare avanti la legge regionale contro la violenza sulle donne”.