Home Archivio storico 1998-2013 Nostre inchieste La buona volontà di un passante salva una scuola…dal crollo

La buona volontà di un passante salva una scuola…dal crollo

CONDIVIDI
  • Credion

In un articolo de La Repubblica Roma.it si legge che un passante, intorno alle prime ore del pomeriggio, ha notato una delle panchine del parco, poco distante da una scuola, quasi completamente risucchiata dal terreno per uno smottamento. Subito sono quindi scattati i controlli nella parte sottostante il parco attraverso cunicoli e gallerie che hanno portato i vigili in prossimità delle fondamenta dell’edificio.
Da qui la scoperta che i pilastri della scuola sono a rischio crollo e l’ordine di chiusura. Sul posto sono intervenuti anche i vigili urbani che hanno avuto l’ordine di presidiare la scuola e vietarne l’accesso per motivi di sicurezza. Questo è quanto accaduto a Roma in via dei Gordiani, al Casilino 23, zona in cui risiede la scuola elementare e materna Romolo Balzani. Inoltre Attraverso le operazioni di una squadra di speleologi è stato possibile rintracciare all’interno delle fondamenta dell’edificio uno “schiacciamento dei pilastri” sul terreno, che potrebbe causare un vero e proprio cedimento strutturale.
Di solito episodi di cedimento strutturale sono accompagnati dal manifestarsi o dalla presenza di crepe e di fessure nei muri, in una struttura in cemento armato, in una soletta, in un pilastro o in un pavimento. Tutto questo non deve essere mai sottovalutato, infatti, tali anomalie sono sintomatiche di un’instabilità della struttura, che in alcuni casi possono risultare gravemente pericolose. A tal proposito è più che giustificata l’azione di chiusura della scuola, che oggi rappresenta a tutti gli effetti un potenziale pericolo verso l’incolumità di terze persone. Su questo episodio c’è stata una forte reazione dell’Unione degli Studenti sul fatto che i pochi finanziamenti stanziati dal governo in materia di edilizia scolastica non siano assolutamente sufficienti e su come sia urgente adeguare tutti gli edifici scolastici alle norme per la prevenzione di incendi e calamità, eliminare le barriere architettoniche, mettere a norma palestre e laboratori