Home Attualità La Ds sospende le ferie per un Collegio di fine luglio!

La Ds sospende le ferie per un Collegio di fine luglio!

CONDIVIDI
  • Credion

Il caso rischia di finire in Parlamento ed è di quelli che non mancheranno di fare discutere.

La discussione sarà anche più accesa, anche in riferimento all’istituzione recentissima della chiamata diretta dei docenti da parte dei dirigenti scolastici.
Si tratta del caso della dirigente scolastica Prof.ssa Michelina Bilotta del Liceo Scientifico “E. Fermi” di Cosenza, che, illogicamente e senza nessun motivo apparente, convoca un Collegio dei docenti per il prossimo 25 luglio, sospendendo le ferie ai docenti a causa di quella convocazione.

Icotea

La notizia è ufficiale, tanto che alla nostra redazione sono state inviati i decreti d’interruzione delle ferie per il giorno 25 luglio 2016, a causa della convocazione di un Collegio dei docenti, che non è mai stato previsto nel piano annuale delle attività e che non ha carattere di riunione straordinaria e d’urgenza.
In tali decreti è scritto che le ferie del tale docente sono concesse dal 20/07/2016 al 26/08/2016, con esclusione di giorno 25 luglio 2016 fissato per la riunione del collegio dei docenti.

Quindi secondo la dirigente scolastica suddetta, i docenti dovrebbero rientrare dalle ferie già concesse per ottemperare ad un ordine di servizio che nemmeno ha il carattere della straordinarietà.
“Siamo alla follia”, dichiara la RSU Prof. Ciccio Gaudio del Fermi di Cosenza: “Se passasse la legittimità di questa cosa, prosegue Gaudio, sarebbe credo un danno per tutti a livello nazionale. Se un dirigente ha il potere, quando già sei in ferie di sospendertele per un giorno e di obbligarti al rientro in servizio per un suo capriccio, visto che non c’è straordinarietà ed urgenza, allora siamo alla violazione dei diritti più elementari”.

Questo caso di Cosenza è inquietante e, rispetto all’aumento dei poteri dei dirigenti scolastici, conferiti dalla legge 107/2015, tra tutti quello della chiamata diretta, non fa certamente stare tranquilli i docenti e il personale scolastico.
Rispetto a questo increscioso caso del Fermi di Cosenza, servirebbe l’intervento chiarificatore del Direttore Generale dell’USR Calabria Diego Bouché e anche quello del Ministro Stefania Giannini, al fine di riportare serenità e giustizia tra gli insegnati di quella scuola, ma anche dell’intera nazione.

Ecco il decreto dell’interruzione ferie