Home Attualità Laura Boldrini lancia l’appello Bastabufale. La Tecnica c’è

Laura Boldrini lancia l’appello Bastabufale. La Tecnica c’è

CONDIVIDI
  • Credion

BastaBufale: l’appello parte dalla presidente della Camera Laura Boldrini e raccoglie subito l’adesione di personaggi della cultura, dello sport e dello spettacolo.

“Essere informati è un diritto, essere disinformati un pericolo” spiega Laura Boldrini in un’intervista a BuzzFeed, il principale sito al mondo che raccoglie informazione in Rete.

Icotea

 

“Ho deciso di lanciare questo appello – aggiunge Laura Boldrini – perché ritengo che il web sia un importante strumento di conoscenza e democrazia. Ma spesso anche luogo di operazioni spregiudicate, facilitate dalla tendenza delle persone a prediligere informazioni che confermino le proprie idee”

“Il tema – aggiunge la Presidente – riguarda tutti i cittadini e tocca un principio cardine delle nostre società democratiche, il diritto a una corretta informazione. Le bufale non sono goliardate, provocano danni reali alle persone, basti pensare a quelle sui vaccini pediatrici, alle terapie mediche improvvisate o alle truffe online. E chi compie questa operazione spesso ne trae anche vantaggi economici guadagnando dalla pubblicità che i click delle bufale attirano”

All’iniziativa hanno già aderito Francesco Totti, Fiorello, Carlo Verdone e Gianni Morandi, Tra ma anche il direttore di Limes Lucio Caracciolo, l’antropologo Marc Augé e l’attore Claudio Amendola.

Per quanto riguarda la nostra testata siamo da sempre impegnati a controllare accuratamente le notizie prima di pubblicarle. Controllo che significa anche accertarsi che le fonti sia affidabili e autorevoli.
Per quanto concerne le notizie che toccano aspetti di carattere normativo cerchiamo sempre di risalire alla fonte originaria (atti ufficiali, testi di legge, ecc.. ) senza fermarci alle interpretazioni – seppure utili e legittime – di altri soggetti.
E’ – da sempre – il nostro contributo per una informazione corretta.

Chi lo desidera può sottoscrivere l’appello sul sito www.bastabufale.it.