Home Attualità Lezioni nei B&B, Azzolina: parole mai pronunciate

Lezioni nei B&B, Azzolina: parole mai pronunciate

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Ogni giorno si cerca un pretesto per fare una polemica sulla scuola. Non è certo lo spirito giusto per affrontare una sfida così impegnativa e che riguarda tutti. Ci si è ormai abituati persino a leggere frasi virgolettate che non sono mai state pronunciate“.

Lo scrive la Ministra Azzolina su Facebook, riferendosi all’articolo pubblicato sul quotidiano La Stampa, dal titolo “Nessuno scandalo le lezioni scolastiche nei B&B. Tocca ai sindaci individuare le soluzioni migliori”.

Come ripeto da settimane anche ai tavoli regionali cui ho partecipato – spiega la Ministra – , gli Enti locali, che sono i proprietari degli Istituti scolastici, lavorano insieme ai nostri Uffici regionali per individuare nuovi spazi in vista di settembre. Ulteriori risorse sono appena state stanziate col Decreto Agosto. Naturalmente servono locali adatti a fare lezione e che rispettino i criteri di sicurezza.”

ICOTEA_19_dentro articolo

E’ già il secondo chiarimento, in pochi giorni, che fa seguito ad articoli pubblicati sui giornali.

Infatti, solo ieri, 10 agosto, la Ministra aveva pubblicato un messaggio su Facebook riguardante i calendari scolastici regionali.

LEGGI: Rientro il 14 settembre, Azzolina: nessun dietrofront per le scuole dell’infanzia, basta fake news

Preparazione concorso ordinario inglese