Home Personale Liceo di Pisa non elegge i membri del Comitato per la valutazione

Liceo di Pisa non elegge i membri del Comitato per la valutazione

CONDIVIDI

Il collegio docenti del liceo scientifico “Buonarroti” di Pisa ha rifiutato di eleggere i membri per la composizione del Comitato per la valutazione degli insegnanti.

Ricordiamo che  si tratta dell’organismo previsto dalla Buona scuola che ha lo scopo di individuare i criteri di valutazione del lavoro dei docenti per elargire un “bonus” economico (circa 20.000 euro totali) attribuito dalla dirigente scolastica.
Il Collegio ha approvato a larga maggioranza (50 favorevoli, 15 contrari, 12 astenuti) una mozione che rifiuta di individuare i due insegnanti per la formazione del Comitato (che dovrebbe essere composto da due insegnanti del collegio docenti, uno del consiglio d’istituto, da un rappresentante degli studenti e uno dei genitori, dal dirigente scolastico e da un membro esterno nominato dal provveditorato). Lo stesso hanno fatto i docenti eletti nel consiglio d’istituto e la componente studentesca. In una mozione approvata dello stesso collegio dei docenti si legge: “Il collegio del liceo Buonarroti, considerando criticamente la legge 107/15, esprime un giudizio negativo sul Comitato di valutazione che dovrebbe individuare i criteri di valorizzazione del merito del personale docente in quanto presenta aspetti contrari al principio della collegialità che deve caratterizzare la funzione docente e l’attività educativa. La discrezionalità con cui i dirigenti scolastici potranno applicare i criteri individuati dal Comitato di valutazione provocherà una non auspicabile distinzione di un gruppo separato dal resto del corpo docente, che metterà in discussione l’unitarietà del collegio. Il Comitato di valutazione è uno strumento di impianto aziendalista che mette in competizione tra loro i docenti il cui lavoro dovrebbe invece essere improntato alla collaborazione, collegialità e condivisione delle esperienze intellettuali, pedagogiche e didattiche”.

Icotea