Home Alunni Maturità 2014, le date e le modalità delle prove

Maturità 2014, le date e le modalità delle prove

CONDIVIDI

Il count down è già iniziato: alla maturità del 2014 manca, infatti, meno di un mese. Come al solito, si partirà con lo scritto, quello di italiano, il 18 giugno; la seconda prova scritta, d’indirizzo, il giorno successivo (quest’anno Greco al Classico e Matematica allo Scientifico). Anche quest’anno l’invio delle tracce delle prime due prove avverrà attraverso il cosiddetto Plico telematico.

Lunedì 23 giugno sarà la volta del ‘quizzone’. Ma non per tutti. Per gli esami nei licei artistici e negli istituti d’arte, ad esempio, lo svolgimento della seconda prova si protrarrà, con esclusione del sabato (21 giugno), nei due giorni feriali seguenti. In tutti gli istituti, per la terza prova scritta ciascuna commissione, entro venerdì 20 giugno (e non 21 giugno, comme erroneamente scritto sull’O.M. n. 37), definirà collegialmente la struttura della verifica.

Icotea

Una quarta prova scritta, in calendario per martedì 24 giugno, é prevista nei licei e istituti tecnici presso i quali è presente il progetto sperimentale Esabac e nei licei con sezioni a opzione internazionale spagnola, tedesca e cinese.

Come prassi, anche quest’anno è previsto che ciascuna commissione d’esame stabilisca autonomamente il diario delle operazioni finalizzate alla correzione e valutazione delle prove scritte e definisce la data di inizio dei colloqui (il numero dei candidati che sostengono il colloquio, per ogni giorno, non può essere di norma superiore a cinque). La commissione disporrà di 45 punti per la valutazione delle prove scritte, ripartiti in parti uguali tra le tre prove: a ciascuna delle prove scritte giudicata sufficiente non potrà essere attribuito un punteggio inferiore a 10. Per la valutazione del colloquio saranno 30 i punti a disposizione: all’orale giudicato sufficiente non potrà essere attribuito un punteggio inferiore a 20.

Per superare l’esame di Stato sarà sufficiente un punteggio minimo complessivo di 60/100. Mentre per raggiungere i 100/100 sarà fondamentale aver accumulato un alto numero di crediti formativi e una media voi ottimale a partire dagli scrutini finali del terzo anno di scuola superiore.