Home Personale Messa a disposizione anche per il sostegno?

Messa a disposizione anche per il sostegno?

CONDIVIDI
  • Credion

La carenza di insegnanti di sostegno rende utile la domanda di messa a disposizione (Mad) anche sul fronte degli alunni con disabilità o difficoltà di apprendimento.

Ogni anno, infatti, numerosi studenti in situazione di disabilità si ritrovano il primo giorno di scuola senza docenti di sostegno con tutte le difficoltà che ciò comporta. Il prossimo inizio d’anno scolastico 2021/2022 non farà eccezione. Come sempre, i dirigenti scolastici, dopo l’esaurimento delle graduatorie d’istituto, si ritroveranno ad assegnare incarichi anche a docenti senza il titolo di specializzazione.

Icotea

Come ha riferito il nostro direttore Alessandro Giuliani, di recente sul tema è intervenuto il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, affermando: “Stiamo lavorando in Parlamento per giungere a una soluzione, non solo per avere 15 mila posti sul sostegno ma qualcosa di più: ma serve anche che gli atenei mettano a disposizione più posti per la formazione sul sostegno”.

Francesco Sinopoli,  segretario generale Flc-Cgil, ha replicato: Oggi “sono circa 300 mila gli studenti che hanno bisogno di sostegno ma abbiamo migliaia di insegnanti di sostegno precari: vanno stabilizzati, il tema è attuale, avremmo anche le soluzioni e ne avremmo condivise alcune col ministro, serve un passo ulteriore”, riferendosi alla richiesta sindacale di assumere direttamente da prima e seconda fascia Gps.

Cos’è la Mad?

La domanda di messa a disposizione, più conosciuta come MAD – lo ricordiamo – è una candidatura spontanea presentata dall’aspirante supplente, docente o ATA, direttamente alla scuola, senza passare dalle graduatorie.

Domanda di Messa a disposizione

Su www.messa-a-disposizione.it trovi tutte le informazioni utili per redigere in maniera corretta e professionale la tua candidatura.

MAD Online® è l’unico servizio italiano che ti permette di provare gratuitamente quanto offre per 15 giorni e per generare fino a 10 candidature.

Se sarai soddisfatto della tua prova, potrai scegliere se abbonarti: con un investimento di poche decine di euro potrai inviare le tue domande in tutte le scuole d’Italia statali, oltre 10.000 paritarie e le scuole italiane all’estero per l’intero anno scolastico sia per il sostegno che per le tue classi di concorso e posti ATA.

Puoi contattare lo staff di Scuola Web Italia, la società che ha ideato la piattaforma, per avere assistenza tramite chat, telefono, e-mail e gruppo Facebook.

Iscriviti gratuitamente e senza impegno su www.messa-a-disposizione.it, la piattaforma più economica, sicura e trasparente, e candidati in tutte le scuole di tuo interesse: il servizio include anche ARGO MAD. Senza costi aggiuntivi, potrai raggiungere con un click tutte le scuole che hanno scelto di acquisire le domande con il sistema Argo.

Per risolvere il problema delle scuole che non accettano più le domande tramite posta elettronica, ma vogliono l’inserimento della mad in un proprio form, Scuola Web Italia, ha inoltre ideato e realizzato la piattaforma www.madformscuola.it. Un servizio innovativo che ti permetterà di risparmiare tantissimo tempo: con MAD Form Scuola infatti, un operatore provvederà ad inserire la tua candidatura sui vari moduli delle scuole. Richiedi gratuitamente e senza vincoli uno o più preventivi per ricoprire le zone di tuo interesse.

Con MAD Online® e MAD Form Scuola avrai la certezza di esserti candidato in tutte le scuole presenti nelle province che ti interessano. Cosa aspetti? Una scuola potrebbe essere alla tua ricerca!