Home Personale Messa a disposizione, quanto viene pagato un docente reclutato tramite Mad?

Messa a disposizione, quanto viene pagato un docente reclutato tramite Mad?

CONDIVIDI

Quanto viene pagato un docente reclutato attraverso l’istanza di messa a disposizione (Mad)? Il personale scolastico che ricevesse un incarico di supplenza mediante istanza di messa a disposizione, anche senza precedente esperienza nel settore, firma un contratto a tempo determinato come il personale assunto dalle graduatorie di istituto o dalle Gps o da altri canali. Per tutti loro toccherà lo stesso stipendio di inizio carriera (classe 0), che si aggira attorno ai 1100, 1200 euro mensili netti. Per essere più precisi, parliamo di 1180 euro per insegnanti di infanzia e primaria1240 euro per insegnanti di scuola media e 1350 euro alla scuola superiore.

Ma l’aspirante docente potrebbe anche essere remunerato nell’ambito di un progetto PON (programma operativo nazionale): non su base mensile, quindi, ma con tariffa oraria, che dipende dal ruolo ricoperto (esperto o tutor). I progetti sono solitamente moduli da 30 ore. Il massimale orario omnicomprensivo è di € 70 per l’esperto e € 30 per il tutor.

Icotea

Ricordiamo che la domanda di Messa a Disposizione, più conosciuta come MAD, è una candidatura spontanea presentata dall’aspirante supplente, docente o ATA, direttamente alla scuola, senza passare dalle graduatorie.

Cosa aspetti dunque?

Non perdere l’occasione di maturare punteggio e lavorare dove hai sempre desiderato: invia ora la tua MAD in modo che gli istituti di interesse possano convocarti nel momento più opportuno. Non lasciare alcunché di intentato: candidati massivamente in tutte le scuole di Italia di interesse come docente, educatore e personale ATA. Prova gratuitamente e senza impegno la piattaforma MAD Online® che ti permette di inviare la tua MAD personalizzata ad hoc per ogni scuola statale ed oltre 10.000 paritarie in
Italia. Avrai certezza che la tua candidatura sia giunta a destinazione perché è l’unica piattaforma che ti permette di inviare in autonomia utilizzando la tua PEC personale. Se non ne disponi, potrai utilizzare quella di sistema!

E per tutte le scuole che non accettano più la candidatura tramite i canali tradizionali?

Su www.messa-a-disposizione.it trovi tutte le informazioni utili per redigere in maniera corretta e professionale la tua candidatura.

MAD Online® è l’unico servizio italiano che ti permette di provare gratuitamente quanto offre per 15 giorni e per generare fino a 10 candidature.

Se sarai soddisfatto della tua prova, potrai scegliere se abbonarti: con un investimento di poche decine di euro potrai inviare le tue domande in tutte le scuole d’Italia statali, oltre 10.000 paritarie e le scuole italiane all’estero per l’intero anno scolastico sia per il sostegno che per le tue classi di concorso e posti ATA.

Puoi contattare lo staff di Scuola Web Italia, la società che ha ideato la piattaforma, per avere assistenza tramite chat, telefono, e-mail e gruppo Facebook.

Iscriviti gratuitamente e senza impegno su www.messa-a-disposizione.it, la piattaforma più economica, sicura e trasparente, e candidati in tutte le scuole di tuo interesse: il servizio include anche ARGO MAD e NUVOLA MAD. Senza costi aggiuntivi, potrai raggiungere con un click tutte le scuole che hanno scelto di acquisire le domande con il sistema Argo e Nuvola.

Per risolvere il problema delle scuole che non accettano più le domande tramite posta elettronica, ma vogliono l’inserimento della mad in un proprio form, Scuola Web Italia, ha inoltre ideato e realizzato la piattaforma www.madformscuola.it. Un servizio innovativo che ti permetterà di risparmiare tantissimo tempo: con MAD Form Scuola infatti, un operatore provvederà ad inserire la tua candidatura sui vari moduli delle scuole. Richiedi gratuitamente e senza vincoli uno o più preventivi per ricoprire le zone di tuo interesse.

Con MAD Online® e MAD Form Scuola avrai la certezza di esserti candidato in tutte le scuole presenti nelle province che ti interessano. Cosa aspetti? Una scuola potrebbe essere alla tua ricerca!

Pubbliredazionale