Home Personale Scadenze Milleproroghe diventa legge, approvazione al Senato. Le misure scuola

Milleproroghe diventa legge, approvazione al Senato. Le misure scuola

CONDIVIDI

Dopo quanto ha già anticipato il collaboratore della Tecnica della Scuola, Salvatore Pappalardo, in relazione all’approvazione alla Camera delle modifiche al decreto Milleproroghe in virtù della conversione in legge, arriva anche l’ok del Senato.

Con 196 voti favorevoli e 26 contrari, l’Assemblea ha rinnovato la fiducia al Governo approvando definitivamente, nel testo licenziato dalla Camera, il ddl di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 228 recante disposizioni urgenti in materia di termini legislativi, annuncia Palazzo Madama.

Icotea

LA NOTA TECNICA

Riepiloghiamo le misure scuola

Integrazione graduatoria STEM

La graduatoria per le immissioni in ruolo dalla graduatoria di concorso espletato a luglio del 2021 per le classi di concorso STEM, è integrata, nel limite delle autorizzazioni di spesa previste a legislazione vigente, con i candidati risultati idonei per avere raggiunto o superato il punteggio minimo. Fermo restante l’accantonamento dei posti per il concorso ordinario di cui al decreto n. 499 del 2020.

Edilizia scolastica

Gli interventi riguardanti l’edilizia scolastica sono stati prorogati al 31 marzo del 2022.

Gruppi di lavoro inclusione scolastica

L’attività con modalità a distanza svolto dai gruppi di lavoro per l’inclusione scolastica è prorogata fino al 31 marzo 2022, ferma restando la facoltà, di continuare a effettuare in videoconferenza le sedute dei gruppi di lavoro, dandone comunicazione all’istituzione scolastica presso la quale sono istituiti.

Concorso docenti religione cattolica

Il concorso per il reclutamento dei docenti di religione cattolica, previsto per la fine del 2021 è stato differito alla fine dell’anno 2022.

Incarichi temporanei nelle scuole dell’infanzia paritarie

Qualora le scuole paritarie dell’infanzia, nell’erogazione del servizio educativo, dovessero trovare difficoltà nel reperire personale docente con il prescritto titolo di abilitazione, possono, eccezionalmente, per gli anni scolastici 2021/ 2022 e 2022/2023, prevedere incarichi temporanei attingendo anche alle graduatorie degli educatori dei servizi educativi per l’infanzia in possesso di titolo idoneo.  Fermo restante che detto servizio prestato non è valido per gli aggiornamenti delle graduatorie d’istituto delle scuole statali.

Concorso straordinario

Fermo restante l’accantonamento dei posti previsti per i concorsi ordinari previsti dal decreto n. 498/2020 per la scuola dell’infanzia e primaria e dal decreto n. 499/2020 per la scuola secondaria di primo e secondo grado del 2020, è bandito un concorso straordinario per regione e classe di concorso riservata ai docenti che, entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione, abbiano svolto nelle istituzioni scolastiche statali un servizio di almeno tre anni, anche non consecutivi, negli ultimi cinque anni scolastici.

Ciascun candidato può partecipare alla procedura in un’unica regione e per una sola classe di concorso e può partecipare solo per una classe di concorso per la quale abbia maturato almeno un’annualità.

Le graduatorie di merito regionali sono predisposte sulla base dei titoli posseduti e del punteggio conseguito in una prova disciplinare da tenere entro il 15 giugno 2022.

Le graduatorie decadono con l’immissione in ruolo dei vincitori.

Reclutamento dei docenti specializzati in sostegno

Al fine di garantire il diritto all’istruzione degli studenti con disabilità e sopperire alle esigenze di sostegno scolastico, la procedura prevista dal decreto 73 del 2021 convertito nella legge 106 del 23 luglio 2021 è prorogata per le assunzioni riguardanti i posti vacanti e disponibili nelle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2022/2023 limitatamente ai soggetti iscritti nella prima fascia delle GPS riservate ai docenti in possesso del titolo di specializzazione su sostegno.