Home Personale Mobilità 2018/2019, confermata la nostra anteprima

Mobilità 2018/2019, confermata la nostra anteprima

CONDIVIDI

Come avevamo già detto in anteprima, il Miur ha proposto ai sindacati la proroga del CCNI dell’11 aprile 2017 anche per la mobilità del 2018/2019. Questo è quanto accaduto nell’incontro del pomeriggio del 28 novembre tra i tecnici del Miur e i sindacati.

PROROGA DEL CCNI SULLA MOBILITA’ IN ATTESA DEL CCNL

Icotea

La suddetta proroga di un anno del contratto della mobilità 2017/2018 è stata proposta dal MIUR ai sindacati, in attesa di rinnovare il Ccnl che dovrebbe, per quanto già scritto anche nell’atto di indirizzo del Miur riguardante il comparto istruzione e ricerca, sancire la triennalità della contrattazione sulla mobilità.

In buona sostanza per il contratto della mobilità 2018/2019, arrivati a questo punto, ci potrebbero essere, in grandi linee, le stesse regole della mobilità 2017/2018, mentre poi, probabilmente, ci si impegnerà a trovare nuove regole per un eventuale CCNI sulla mobilità per il triennio 2019/2020, 2020/2021 e 2021/2022.

POSIZIONE DEI SINDACATI E PROSSIMO INCONTRO

Per adesso i sindacati si sono limitati, fra commenti possibilisti e qualche puntualizzazione di carattere normativo, a prendere atto della proposta del MIUR. Le parti si incontreranno nuovamente per definire alcuni dettagli e conoscere le ufficiali posizioni, il prossimo lunedì 4 dicembre 2017.

Resoconto della Gilda Insegnanti sull’incontro mobilità 2018/2019 

Resoconto della FLC CGIL sull’incontro mobilità 2018/2019

Resoconto dello SNALS sull’incontro mobilità 2018/2019