Home Personale Mobilità 2019/2020, con codice puntuale si può precedere chi ha più punti

Mobilità 2019/2020, con codice puntuale si può precedere chi ha più punti

CONDIVIDI

Un nostro lettore ci chiede: “Nella domanda di mobilità provinciale 2019/2020 ho espresso, prima della preferenza del comune di ricongiungimento, tutte le preferenze di scuola di quel comune secondo l’ordine da me gradito. Posso ottenere il trasferimento su una delle preferenze di scuola richieste, precedendo i docenti con maggiore punteggio che hanno scelto solo la preferenza sintetica del comune?”.

Vantaggi della preferenza più circoscritta

Ai sensi dell’art.6, comma 5, del CCNI mobilità 2019-2022, è chiarito che le operazioni di prima fase: Trasferimenti all’interno del comune; seconda fase: Trasferimenti tra comuni della stessa provincia; terza fase: mobilità territoriale interprovinciale e mobilità professionale, avvengono secondo l’ordine definito dall’allegato 1 al CCNI mobilità e si svolgono secondo la tempistica prevista dall’ Ordinanza Ministeriale 203/2019.

È utile precisare che secondo l’ordine delle preferenze espresse, il docente soddisfatto in una preferenza di scuola acquisisce la titolarità su scuola. Qualora una domanda sia soddisfatta mediante la preferenza sintetica comune, distretto o provincia, al docente viene assegnata la titolarità nella prima scuola disponibile secondo l’ordine del Bollettino ufficiale. In tali ipotesi, viene chiaramente specificato nel comma 5 dell’art.6 del CCNI mobilità del 6 marzo 2019, poiché con la preferenza sintetica si richiedono indifferentemente tutte le scuole comprese nel codice sintetico, la prima scuola con posto disponibile è assegnata al docente che l’ha richiesta con indicazione puntuale o più circoscritta a livello territoriale sia pure con punteggio inferiore ed al docente che ha espresso la preferenza sintetica viene assegnata la successiva scuola disponibile all’interno dell’espressa preferenza sintetica. In tal caso non si applica il temuto blocco triennale della mobilità.

ICOTEA_19_dentro articolo

Funzionamento della preferenza più circoscritta

In buona sostanza se nel comune X ci sono 6 posti vacanti e disponibili per la mobilità provinciale, il sistema informatizzato individua i 6 docenti aventi diritto per punteggio o per precedenza ad avere la mobilità nel comune X. Una volta individuati gli aventi diritto ad essere trasferiti in una scuola del comune X, il sistema valuta le preferenze espresse nella domanda da tali aventi diritto e accontenta per primi coloro che hanno scelto una preferenza di scuola a prescindere dal punteggio. Se tutti e 6 hanno espresso preferenza di scuola, allora verranno soddisfatti in base al loro beneficio di precedenza o al loro punteggio, se invece un solo docente ha espresso i codici delle scuole ubicate nel comune X, mentre gli altri hanno espresso il codice sintetico del comune X, allora verrà trasferito per prima, anche se avesse il punteggio più basso degli altri, il docente che ha richiesto la scuola, gli altri docenti verranno invece trasferiti, in base al loro punteggio nella successiva scuola disponibile all’interno dell’espressa preferenza sintetica, seguendo l’ordine delle scuole del comune X inserite nel bollettino ufficiale.