Home Personale Mobilità annuale a Napoli, dubbi di legittimità sulle assegnazioni provvisorie

Mobilità annuale a Napoli, dubbi di legittimità sulle assegnazioni provvisorie

CONDIVIDI

L’ufficio scolastico provinciale di Napoli avrebbe già effettuato alcune utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, ma infuria la polemica.

Già dall’11 agosto 2017 sono disponibili, sul sito dell’ufficio scolastico provinciale della città partenopea, le utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie dei posti di sostegno del personale docente di scuola secondaria di primo e secondo grado. Ma nei giorni precedenti erano state già pubblicate le assegnazioni provvisorie provinciali, interprovinciali ed utilizzazioni solo su posti comuni del personale docente della scuola dell’Infanzia. La prima pubblicazione, riferita alle assegnazioni provvisorie provinciali, interprovinciali ed utilizzazioni solo su posti di sostegno del personale docente della scuola primaria e infanzia, risale addirittura al giorno 8 agosto 2017.

Icotea

Il tutto sarebbe stato fatto senza pubblicare le graduatorie provvisorie delle utilizzazioni e delle assegnazioni provvisorie 2017/2018. Infatti l’ex coordinatore della Gilda Napoli, il Prof. Libero Tassella, sostiene che sono state fatte utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, senza pubblicare le graduatorie provvisorie e definitive e pubblicando utilizzazioni e assegnazioni provvisorie senza punteggio.

Inoltre, sostiene sempre Tassella, sarebbero state concesse assegnazioni provvisorie all’interno dello stesso comune, contrariamente a quanto stabilito dall’ipotesi di CCNI sulle utilizzazioni del 21 giugno 2017.

Infatti nell’ultima riga del comma 1 art.7 dell’ipotesi CCNI della mobilità annuale 2017/2018 è scritto :                    “L’assegnazione provvisoria non può essere richiesta all’interno del comune di titolarità”.