Home Alunni Monitoraggio del Ministero su bullismo e cyberbullismo

Monitoraggio del Ministero su bullismo e cyberbullismo

CONDIVIDI

Il 26 aprile partirà, dopo il primo che si è tenuto nell’a. s. 2020/21,  il secondo monitoraggio del Ministero, in collaborazione con l’università di Firenze, sui fenomeni di bullismo e cyberbullismo nelle scuole italiane. 

A tale scopo sono stati messi online i questionari rivolti, nella prima fase fra aprile e maggio, agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado; nella seconda fase di giugno, ai docenti delle scuole primarie e secondarie. 

Icotea

Ogni scuola potrà decidere in autonomia se partecipare a una o a entrambe le rilevazioni previste dalla Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento scolastico.

L’obiettivo di questa iniziativa del Ministero si giustifica nella volontà di restituire una istantanea dei fenomeni a livello nazionale a partire da diverse prospettive ed offrire alle singole scuole partecipanti un report sintetico personalizzato che permetterà loro di approfondire la situazione rispetto ai fenomeni del bullismo e del cyberbullismo.  

Le modalità di svolgimento sono le seguenti: dal 26 al 30 aprile, tutte le scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, riceveranno all’indirizzo e-mail istituzionale l’invito a partecipare al monitoraggio. I dirigenti scolastici dovranno esplicitamente aderire alla rilevazione attraverso l’accettazione del consenso informato, dopo di che il sistema invierà automaticamente alla scuola, da un indirizzo istituzionale dell’Università degli Studi di Firenze, un link con  il questionario online, specifico per ogni Istituto Scolastico, che dovrà essere compilato dagli studenti tra il 20 aprile e il 21 maggio. Ad ogni istituto scolastico partecipante viene richiesto, per tutelare l’anonimato dei partecipanti, di coinvolgere nella rilevazione almeno 100 studenti. Qualora in un Istituto Scolastico non venisse raggiunto il numero minimo di risposte necessarie per la tutela dell’anonimato dei partecipanti, i dati provenienti da quell’Istituto saranno eliminati senza procedere ad alcuna analisi ed invio di report.

La seconda fase partirà dal 6 al 10 giugno con le stesse modalità per accedere direttamente al questionario. La mail avrà in cc i docenti referenti per il bullismo ed il cyberbullismo, i docenti del Team Antibullismo/per l’Emergenza e i Dirigenti Scolastici iscritti alla formazione e-learning di Piattaforma ELISA  in modo da permettere un maggior coordinamento dell’azione e una maggior diffusione dell’iniziativa.

Oltre ai referenti, il questionario per docenti è rivolto a tutto il corpo docente della scuola. Sempre per tutelare l’anonimato dei partecipanti,  è necessario che ogni istituto scolastico partecipante coinvolga nella rilevazione almeno dieci docenti.