Home Archivio storico 1998-2013 Generico Nasce la “Rete della Conoscenza”: rappresenterà tutti gli studenti, dalla scuola ai...

Nasce la “Rete della Conoscenza”: rappresenterà tutti gli studenti, dalla scuola ai dottorandi

CONDIVIDI
  • Credion
“Se non ora quando? Se non io chi?”. Partendo da questo slogan il 25 e 26 settembre l’Unione degli studenti e Link-Coordinamento universitario hanno creato a Terni la ‘Rete della Conoscenza’, la prima associazione studentesca trasversale a tutti i corsi e livelli formativi: al termine di due giorni di confronto, alla presenza delle associazioni europee Esu ed Obessu, più di 250 studenti giunti da tutta Italia, in rappresentanza di oltre 120 organismi studenteschi locali, hanno creato l’organismo unitario all’interno del quale gli organizzatori intendono costituire associazioni di rappresentanza degli studenti delle scuole, delle università, delle accademie e dei dottorandi.
Sarà Roberto Iovino, 24 anni, impegnato da tempo nei movimenti studenteschi e nell’associazionismo, il portavoce della nuova associazione: “la precarietà – ha detto – è la nostra prima preoccupazione, partiremo con la campagna ‘Liberi tutti’ per rivendicare il diritto allo studio e il welfare che abbiamo presentato sabato ai partiti di centro-sinistra. Il 16 ottobre saremo in piazza con la Fiom per lanciare un manifesto delle proposte degli studenti contro la crisi“.
Abbiamo fondato questa associazione di associazioni – ha spiegato Tito Russo, coordinatore nazionale Uds – per dare finalmente una rappresentanza unitaria a tutti i soggetti in formazione del nostro Paese“. Secondo Claudio Riccio, portavoce di Link, ormai “gli studenti si aprono appieno ai problemi sociali del nostro tempo: non chiedono solo scuole e università diverse, ma con la Rete intendono lottare per una società migliore, la tutela dell’ambiente, la lotta alle mafie, la difesa dei beni comuni saranno centrali nelle nostre attività“. L’impegno e le ambizioni non sono da poco, anche alla luce delle strategie non sempre omogenee in seno alle varie rappresentanze studentesche italiane.