Home Alunni Non vuole essere interrogato e aggredisce due docenti

Non vuole essere interrogato e aggredisce due docenti

CONDIVIDI

Un altro brutto episodio accaduto a scuola. A meno di una settimana dal tragico evento in Campania con lo studente che ha sfregiato la docente, dalla Sicilia emerge un’altra storia molto triste.

All’istituto agrario Di Rocco, nella sede distaccata di San Cataldo, in provincia di Caltanissetta, uno studente 17enne ha aggredito verbalmente (con parole molto volgari) due docenti, Un’azione violenta, anche se non manesca, nei confronti del docente che voleva fargli recuperare un’insufficienza.

Icotea

Senza freni il ragazzo ha apostrofato verbalmente il professore e anche l’altro collega che era corso ad aiutarlo. Un episodio da approfondire e per questo la preside dell’istituto scolastico ha deciso di convocare un consiglio straordinario il 13 febbraio per capire meglio la situazione.

“Vedremo di capire se si sia trattato di un’azione di impeto, di impulso o altro. Magari si è sentito non compreso”, afferma la dirigente Giuseppe Terranova al Giornale di Sicilia.

“Volevo sentire il ragazzo, volevo stilare una relazione, ma ancora non si è fatto vivo. Ho solo sentito i docenti che mi hanno ribadito che volevano interrogarlo perché mancava la sua valutazione, ma si era rifiutato e poi si sarebbe lasciato andare a pesanti parolacce. Avrebbe risposto per le rime”.

Il ragazzo, però, potrebbe non rischiare la sospensione dato che, per la preside, l’allontanamento potrebbe sortire un effetto contrario: “Perdere lezioni potrebbe essere nocivo, altrimenti il provvedimento rischia di essere peggiore della cura”.