Home Personale Organici scuola, confronto su “atipicità” e classi di concorso

Organici scuola, confronto su “atipicità” e classi di concorso

CONDIVIDI
Come riporta la Flc Cgil sul proprio sito, nell’incontro dell’8 gennaio tra rappresentanti del Miur e dei sindacati “si è convenuto di inviare osservazioni alla bozza consegnata e di proseguire il confronto con incontri tematici relativi a particolari situazioni che presentano difficoltà anche in vista dell’esame di Stato: licei artistici, musicali e coreutici, istituti professionali per l’industria e l’artigianato e la manutenzione e assistenza tecnica”.
La Federazione dei lavoratori della conoscenza evidenzia che è stata sottolineata “con forza l’urgenza che si superi la fase transitoria delle atipicità (ormai quinquennale) e si proceda al più presto alla revisione complessiva delle classi di concorso anche con la costituzione di un tavolo di confronto congiunto”, aggiungendo che “a breve dovrebbe costituirsi un gruppo misto per raggiungere una proposta condivisa e rispettosa della situazione esistente, da utilizzare per l’organico relativo all’anno scolastico 2015/2016”.
Rispetto alle “atipicità” e alla loro gestione la Flc ha ribadito che: “il provvedimento deve mantenere la caratteristica di ‘fotografia’ dell’esistente: eventuali interventi di carattere più generale potranno essere realizzati solo attraverso il regolamento delle classi di concorso”. Inoltre, “va garantita una maggiore trasparenza delle procedure di assegnazione degli insegnamenti da parte delle scuole e una piena corrispondenza delle relative procedure informatiche, per evitare le situazioni di conflitto verificatesi negli scorsi anni”.
CONDIVIDI