Home Personale Organizzazione degli esami di Stato a.s. 2013/2014

Organizzazione degli esami di Stato a.s. 2013/2014

CONDIVIDI

Come ogni anno il Miur ha trasmesso una nota in cui fornisce le principali indicazioni per l’organizzazione degli esami di Stato conclusivi del secondo ciclo di istruzione.

La Nota prot.n. 2946 del 6 maggio 2014 non contiene sostanziali novità rispetto alle circolari degli anni passati.

Icotea

Viene ribadita la necessità che i Dirigenti scolastici utilizzino locali pienamente idonei allo svolgimento degli esami, accertandosi che gli stessi, oltre che praticabili sotto il profilo della sicurezza, dell’agibilità e dell’igiene, si presentino dignitosi e accoglienti e offrano un’immagine della Scuola decorosa e consona alla particolare circostanza. Se la scuola non dovesse essere dotata di locali idonei o non fossero sufficienti, il Dirigente dovrà procedere in tempo utile al reperimento di altri ambienti, anche appartenenti ad altre istituzioni scolastiche, che abbiano i requisiti sopra indicati.

I locali destinati alle operazioni d’esame dovranno essere, inoltre, dotati di serrature e chiavi perfettamente funzionanti e ciascuna Commissione dovrà poter disporre di un armadio metallico, adatto allo scopo, entro cui custodire la documentazione relativa ai candidati, gli atti, gli elaborati, i registri e gli stampati.

Come gli anni passati, viene confermato anche quest’anno l’utilizzo del cosiddetto “plico telematico” (ad eccezione che per le prove “speciali” per particolari tipologie di candidati). Considerato che occorrerà riprodurre le tracce delle prove scritte in numero di esemplari perfettamente corrispondente al fabbisogno dei candidati di ciascuna Commissione, i Dirigenti scolastici disporranno che i locali siano attrezzati con fotocopiatrici perfettamente funzionanti e dotate di toner e di carta in quantità sufficiente. Le Commissioni dovranno poi poter utilizzare fax, stampanti, connessioni ad Internet e materiale di cancelleria messi a disposizione dagli uffici di segreteria.

Confermato anche il divieto dell’utilizzo di cellulari, palmari e pc portatili, così come è ribadito l’obbligo di disattivare il collegamento alla rete Internet di tutti i computer presenti all’interno delle sedi scolastiche interessati dalle prove scritte, ad eccezione dei computer utilizzati: 1) dal dirigente scolastico o di chi ne fa le veci; 2) dal Direttore dei servizi generali ed amministrativi, ove autorizzato dal Dirigente scolastico o da chi ne fa le veci; 3) dal referente o dai referenti di sede.