Home Archivio storico 1998-2013 TFA Speciali (Pas) PAS, qualcosa si muove?

PAS, qualcosa si muove?

CONDIVIDI
  • Credion
Sebbene continuino a scarseggiare le notizie sui Percorsi abilitanti speciali (Pas), incominciano ad arrivare alcuni segnali dalle sedi regionali. È di questi giorni, infatti, la pubblicazione sul sito dell’Usr per il Molise dell’elenco degli aspiranti docenti, elenco solo nominativo, non suddiviso nelle classi di concorso.
Intanto domani, 4 ottobre, i candidati per l’Università di Bolzano si sottoporranno ad un test on-line che consentirà all’Ateneo di avere un quadro più preciso sulla competenza linguistica in lingua inglese dei partecipanti ai corsi e, di conseguenza, programmare l’offerta tenendo conto di questo fattore.
Ma a parte questi primi accenni di movimento, la situazione resta ancora piuttosto confusa.
Il senatore Di Biagio (Scelta Civica) ha presentato un emendamento (vedi precedente notizia) in cui chiede di procedere in tempi brevi all’adozione del provvedimento al fine di consentire il regolare avvio dei Pas e di chiarire, inoltre, la situazione di coloro che hanno inoltrato regolare domanda di partecipazione, in merito all’inclusione dell’anno scolastico 2012/2013 nel novero degli anni scolastici utili per il calcolo del triennio di servizio richiesto.
La richiesta è urgente, perché, come dichiarato dallo stesso Senatore, “molti di questi docenti, in questo anno scolastico 2013/2014, hanno rifiutato la presa di servizio per delle supplenze annuali per poter frequentare i Pas. Tutto ciò ricade negli aspiranti insegnanti non solo dal punto di vista economico ma anche di punteggio”.