Home Archivio storico 1998-2013 Generico Pensionamenti, fissata al 26 gennaio la scadenza

Pensionamenti, fissata al 26 gennaio la scadenza

CONDIVIDI
  • Credion

Con il decreto ministeriale n. 2 del 9 gennaio 2009 il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca ha diramato le disposizioni relative alle cessazioni dal servizio dal 1° settembre 2009, nonché per i provvedimenti in materia di quiescenza, compresa la trattazione delle domande di riscatto, computo, ricongiunzione e sistemazione contributiva.
Il termine del 26 gennaio deve essere osservato anche da coloro che chiedono la trasformazione del rapporto di lavoro a tempo parziale con contestuale attribuzione del trattamento pensionistico, purché ricorrano le condizioni previste dal decreto 29 luglio 1997, n. 331 del Ministero della Funzione pubblica.
Con la circolare n. 3 del 9 gennaio 2009, il Ministero ha anche fornito le indicazioni operative per l’attuazione del decreto n. 2 citato.
Le domande vanno indirizzate al dirigente scolastico della sede di titolarità (tramite la scuola di servizio se diversa da quella di titolarità).
Per l’attuazione dell’art. 72, commi 7 e 11, della legge 6/8/2008, n. 133 a valere per gli effetti dal 1° settembre 2009, si attende l’emananda specifica direttiva.
Pertanto, il modello di domanda, proposto nel n. 9 della nostra rassegna, pag. 36, Mod. n. 3 – Domanda di trattenimento in servizio ai sensi dell’art. 72, comma 7, della citata legge n. 133, in atto non va tenuto in considerazione.

Per visionare nei dettagli il decreto e la circolare, consulta il box “Approfondimenti” presenti in questa pagina.

Icotea

In data 15 gennaio l’Usp di Catania ha diramato istruzioni operative e modelli relativi al pensionamento a valere dall’1/9/2009 del personale scolastico.
Nota del 13/1/2009
– Modello A
 Modello C
 Modello D
 Modello Inpdap
 Modulo prestazioni creditizie