Home Personale Permessi legge 104, non si possono decurtare le ferie

Permessi legge 104, non si possono decurtare le ferie

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Sulla legge 104, in questo periodo, questa testata ha scritto molto, specie per quanto riguarda l’utilizzo a volte improprio di questa legge che sta spingendo il Miur ad intensificare i controlli.

Certamente, sono tantissimi i “furbetti della 104” denunciati negli anni, non solo nella scuola, ma nel pubblico impiego in generale, ma non bisogna dimenticare che esistono tantissimi lavoratori richiedenti la legge 104/92, che non frodano nessuno.

ICOTEA_19_dentro articolo

Infatti, esistono anche errori o abusi in alcuni casi, in cui a pagare sono proprio i beneficiari della legge 104, come la storia finita in Cassazione, che è intervenuta sul caso di un lavoratore al quale erano stati decurtati due giorni di ferie annuali in conseguenza del godimento dei permessi concessi ex art. 33 della legge n. 104 del 1992 per assistere un familiare con disabilità grave.

Con ordinanza 1 marzo – 8 giugno, n. 14187, i giudici hanno ribadito che “Il diritto alle ferie per il dipendente, assicurato dall’art. 36 della Costituzione, garantisce il ristoro delle energie a fronte della prestazione lavorativa svolta; tale ristoro si rende nei fatti necessario anche a fronte dell’assistenza ad un invalido, che comporta un aggravio in termini di dispendio di risorse fisiche e psichiche”.

La Cassazione ha ricordato, infatti, che i permessi per l’assistenza ai portatori di handicap poggiano sulla tutela dei disabili predisposta dalla normativa interna ed in primis dagli artt. 2, 3, 38 Cost. – ed internazionale – quali sono la Direttiva 2000/78/CE del Consiglio del 27 novembre 2000 e la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità ratificata e resa esecutiva in Italia con L. 3 marzo 2009, n. 18.

Andando nello specifico, la Convenzione ONU prevede il sostegno e la protezione da parte della società e degli Stati non solo per i disabili, ma anche per le loro famiglie, ritenute strumento indispensabile per contribuire al pieno ed uguale godimento dei diritti delle persone con disabilità.

Per questo motivo, è illegittimo decurtare le ferie ai beneficiari della legge 104/92, in quanto, come riporta anche il sito Sinergie di Scuola, la funzione dei permessi e con i principi indicati impongono quindi l’interpretazione della disposizione maggiormente idonea ad evitare che l’incidenza sull’ammontare della retribuzione possa portare ad una riduzione dello stipendio dei congiunti del familiare disabile, tale da disincentivare l’utilizzazione del permesso stesso.

Quindi, anche i permessi relativi alla legge 104 contribuiscono alla maturazione di ferie per il lavoratore che li utilizza, pertanto non possono essere decurtati.

 

{loadposition facebook}

Preparazione concorso ordinario inglese