Home Personale Personale Ata, come diventare collaboratore scolastico?

Personale Ata, come diventare collaboratore scolastico?

CONDIVIDI
  • Credion

Ricordiamo chi è il personale Ata. La sigla Ata è un acronimo che sta per personale amministrativo, tecnico e ausiliario.

Il personale amministrativo è quello che porta avanti il lavoro delle segreterie scolastiche e che fa capo al Dsga, il direttore dei servizi amministrativi; il personale ausiliario è prevalentemente costituito dai collaboratori scolastici, figure che in passato definivamo bidelli.

Icotea

Personale ATA

Più nel dettaglio, ecco le aree Ata e i gradi di scuola nei quali il personale Ata viene impiegato.

  • Collaboratore scolastico (CS): in tutte le scuole
  • Collaboratore scolastico addetto all’azienda agraria (CR), solo negli istituti agrari
  • Assistente Amministrativo (AA): in tutte le scuole
  • Assistente Tecnico (AT): solo nelle scuole secondarie di II grado
  • Cuoco (CU): solo nei convitti/educandati
  • Infermiere (IF): solo nei convitti/educandati
  • Guardarobiere (GU): solo nei convitti/educandati
  • Direttore dei servizi generali ed amministrativi (DSGA): in tutte le scuole.

Quanto ai requisiti e alle procedure di assunzione facciamo riferimento a un’informativa del sindacato Flc Cgil.

Requisiti: quali titoli di studio?

I titoli di studio richiesti sono diversi per i vari profili a partire dal diploma di qualifica triennale fino alla laurea (vecchio ordinamento ovvero specialistica/magistrale). Esistono alcune deroghe per chi era già incluso in precedenti graduatorie o aveva svolto servizio per almeno 30 giorni in un determinato profilo.

Per il profilo di DSGA è richiesto il possesso di una laurea del vecchio ordinamento ovvero specialistica/magistrale in giurisprudenza; in scienze politiche sociali e amministrative; in economia e commercio o titoli equipollenti.

Come si può essere assunti nella scuola statale

Le supplenze

Con il solo possesso del titolo di studio richiesto si può chiedere di essere inclusi nelle graduatorie di circolo e d’istituto di III fascia (escluso i DSGA), che vengono utilizzate dalle scuole per l’assunzione dei supplenti in sostituzione del personale assente. Gli aggiornamenti sono triennali. Per il triennio scolastico 2021/2022, 2022/2023, 2023/2024 è stato possibile presentare la domanda di aggiornamento/conferma o eventuale nuovo inserimento entro il 26 aprile 2021.
Il prossimo aggiornamento/integrazione delle graduatorie di terza fascia è previsto nel 2024.

Le assunzioni a tempo indeterminato

Le assunzioni a tempo indeterminato (escluso i DSGA) avvengono dalle graduatorie permanenti (24 mesi) che si aggiornano/integrano di anno in anno con l’inclusione di coloro che hanno già maturato almeno 24 mesi di servizio come ATA nella scuola statale.

Per i DSGA esistono specifiche regole per le assunzioni a tempo determinato sui posti liberi che avvengono dalle precedenti graduatorie di concorso per Responsabili amministrativi o utilizzando assistenti amministrativi già in servizio. La sostituzione temporanea per assenze avviene, di norma, con un incarico ad un assistente amministrativo in servizio nella scuola. Le assunzioni a tempo indeterminato avvengono dalle graduatorie dei concorsi ordinari: a fine dicembre 2018 è stato pubblicato il bando di concorso atteso da molti anni.