Home Archivio storico 1998-2013 Notizie dalle Regioni Piazza della Loggia: giovedì arriva la ministra Carrozza

Piazza della Loggia: giovedì arriva la ministra Carrozza

CONDIVIDI
  • Credion

La ministra andrà a Brescia, Giovedì 17, nell’auditorium del liceo Leonardo di via Balestrieri, e incontrerà 550 studenti di numerose scuole superiori per dialogare con loro sul tema “L’impegno e il valore della scuola contro la violenza”.
In piazza Della Loggia a Brescia, il 28 maggio del 1974 , la città democratica e antifascista manifestava contro le continue violenze della destra eversiva, e improvvisamente scoppiò una bomba collocato in un cestino dei rifiuti. Delle otto vittime straziate dall’attentato ben cinque erano insegnanti della Cgil scuola: Livia Bottardi Milani, Giulietta Banzi in Bazoli, Clementina Calzari Trebeschi, Alberto Trebeschi, Luigi Pinto. Insieme a loro, a morire, anche Euplo Natali, pensionato ed ex partigiano, Bartolomeo Talenti, operaio, e Vittorio Zambarda, pensionato solo da qualche giorno dopo una vita da muratore.
“L’incontro con gli studenti rimarca il valore della scuola come luogo della conoscenza critica – sottolinea il presidente della Casa della Memoria Manlio Milani – Noi ci siamo sempre impegnati per fare in modo di non raccontare il semplice fatto, la strage, in sé, ma di inserirlo nel contesto storico del Paese. È in questo modo che si contribuisce al processo di formazione della cittadinanza degli studenti”.
Filo conduttore dell’incontro di giovedì prossimo sarà questo: l’impegno e il valore della scuola contro la violenza. A parlarne sarà la ministra Carrozza: non solo una relazione, ma soprattutto un dialogo con gli studenti.
“Domande libere e senza alcun filtro – tiene a sottolineare l’assessore provinciale alla Pubblica istruzione, Aristide Peli – purché attinenti al tema dell’iniziativa”.
L’incontro è molto atteso: gli studenti che vi prenderanno parte frequentano in tutto una dozzina di scuole (licei, tecnici e professionali) della città e della provincia e, per limiti di capienza dell’auditorium, diverse sono state le richieste non esaudite.
Quello di giovedì è solo il primo di una serie di appuntamenti in programma fino (e non a caso) al 28 maggio 1974, quarantesimo anniversario della strage.
Per la ministra Carrozza la giornata bresciana sarà piuttosto intensa: dopo l’incontro con gli studenti all’auditorium di via Balestrieri, interverrà anche al liceo Calini, in occasione del 90esimo di fondazione della scuola, e alle 13 si sposterà in piazza Loggia per un omaggio alla stele della strage.
Nel pomeriggio a palazzo Loggia la firma del protocollo sul futuro sviluppo del Museo dell’Industria e del lavoro (Musil). Infine l’incontro con i vertici dell’università statale di Brescia.