Home Attualità Pnrr Istruzione, a che punto siamo? Gli avvisi del MI in scadenza

Pnrr Istruzione, a che punto siamo? Gli avvisi del MI in scadenza

CONDIVIDI

Ne avevamo riferito nel corso dell’appuntamento della Tecnica della Scuola Live del 30 novembre: per l’Istruzione il Pnrr destina 17,59 miliardi di euro (dei 191,5 mld per l’Italia provenienti dal Recovery fund), con 11 linee di investimento, 6 destinate alle infrastrutture e 5 alle competenze.

Cos’è il Pnrr?

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) è un piano di trasformazione del Paese, di rilancio economico, di realizzazione della transizione ecologica e digitale, realizzato grazie al programma europeo Next Generation EU, che investe € 750 miliardi con l’obiettivo di rilanciare l’economia europea dopo la pandemia di COVID-19 e di renderla più verde e digitale.

Icotea

Il PNRR è articolato in 6 Missioni

  1. Digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo;
  2. Rivoluzione verde e transizione ecologica;
  3. Infrastrutture per una mobilità sostenibile;
  4. Istruzione e ricerca;
  5. Inclusione e coesione;
  6. Salute.

Beneficiari della missione Istruzione

I beneficiari delle risorse stanziate per l’Istruzione, che saranno assegnati attraverso avvisi pubblici, sono:

  • le scuole,
  • gli Its,
  • gli enti locali proprietari degli edifici per quanto riguarda gli interventi di edilizia scolastica.

Gli avvisi

E andiamo agli avvisi, quindi ai bandi che il Ministero dell’Istruzione ha predisposto per dare attuazione agli obiettivi del Pnrr. A seguire quanto comunicato dal MI.

Per il potenziamento delle infrastrutture per lo sport a scuola:

L’avviso intende aumentare la disponibilità di palestre e impianti sportivi, grazie a nuova realizzazione o alla messa in sicurezza di strutture già esistenti. L’avviso è aperto alla partecipazione di tutti gli enti locali, che possono presentare la candidatura entro il 28 febbraio 2022.

Per aumentare la disponibilità di mense e facilitare il tempo pieno:

L’avviso intende aumentare la disponibilità di mense scolastiche, anche per facilitare il tempo pieno, ed è rivolto esclusivamente ai comuni per le scuole di primo ciclo e alle province per i convitti. Le candidature vanno presentate entro il 28 febbraio 2022.

Per la realizzazione di nuove scuole, innovative, sicure e inclusive

L’avviso mira alla realizzazione di nuove scuole, mediante sostituzione edilizia, per avere plessi più innovativi, sostenibili, sicuri e inclusivi. L’avviso è aperto a tutti gli enti locali, che possono presentare le candidature entro l’8 febbraio 2022.

Per aumentare l’offerta di servizi educativi nella fascia 0-6

L’avviso intende far crescere l’offerta di servizi educativi sia per la fascia 0-2 (asili nido), sia per la fascia 3-6 (scuole dell’infanzia), grazie alla realizzazione di nuovi spazi o alla messa in sicurezza di strutture già esistenti. Sono stati stanziati 2,4 miliardi di euro per gli asili nido e 600 milioni per le scuole dell’infanzia. L’avviso è aperto alla partecipazione di tutti i comuni, che possono presentare le candidature entro il 28 febbraio 2022.