Home Valutazioni Presentati i Rapporti di autovalutazione. Giannini: “Una giornata storica”. Tutti i dettagli

Presentati i Rapporti di autovalutazione. Giannini: “Una giornata storica”. Tutti i dettagli

CONDIVIDI

A Roma si è svolta la presentazione dei rapporti di autovalutazione di tutte le scuole alla presenza del ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini e del sottosegretario, Davide Faraone.

A coordinare la presentazione è stata Elena Ugolini, consigliere del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Nel corso della mattinata è stata svelata la nuova veste del portale Scuola in Chiaro su cui saranno disponibili, proprio a partire da martedì, i Rapporti di autovalutazione di tutte le scuole (da produrre entro il 31 luglio). Uno strumento di lavoro e miglioramento per gli istituti, ma anche di trasparenza nei confronti di famiglie e cittadini. 

Le istituzioni scolastiche (statali e paritarie) sono state chiamate, nei mesi scorsi, a promuovere un’attività di analisi e di valutazione interna partendo da una serie di indicatori e di dati comparati, forniti dal Miur. 

ICOTEA_19_dentro articolo

Il processo di valutazione, definito dal Sistema nazionale di valutazione, inizia, infatti, con l‘autovalutazione.
Lo strumento che accompagna e documenta questo processo è il Rapporto di autovalutazione (RAV), composto da più dimensioni ed è aperto alle integrazioni delle scuole per cogliere la specificità di ogni realtà senza riduzioni o semplificazioni eccessive. Il rapporto fornisce una rappresentazione della scuola attraverso un’analisi del suo funzionamento e costituisce inoltre la base per individuare le priorità di sviluppo verso cui orientare il piano di miglioramento. Tutti i RAV sono pubblicati nell’apposita sezione del portale “Scuola in chiaro” dedicata alla valutazione.

Da questo anno scolastico, in coerenza con quanto previsto nel RAV, tutte le scuole pianificano e avviano le azioni di miglioramento, avvalendosi eventualmente del supporto dell’INDIRE o di altri soggetti pubblici e privati (università, enti di ricerca, associazioni professionali e culturali).

“Un lavoro di squadra tra il Miur e i vari Uffici scolastici regionali – riferisce Rosa De Pasquale, capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione. Agli ispettori esistenti – aggiunge verranno affiancato personale esterno per poter valutare le scuole”. 

Successivamente ha preso la parola, Sabrina Bono, capo Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali. Il dirigente ha affermato che dopo l’autovalutazione Rav si passerà alla valutazione delle scuole. Previsto per il prossimo anno il lancio di un portale Open Data, previsto dalla Legge 107.

Riguardo alla nuova veste grafica del portale ‘Scuola in chiaro’, Bono ha detto che al suo interno, per ogni scuola ci sono delle voci che illustrano quanti diplomati lavorano dopo un anno e le facoltà che scelgono

All’interno del portale ‘Scuole in chiaro’ riferisce Carmela Palumbo, direttore generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, c’è una sezione dedicata per il Rav di ciascuna scuola. Il tasto del rapporto di autovalutazione di ogni scuola – aggiunge – sarà accanto a quello dell’iscrizione degli alunni in modo che le famiglie possano prenderne visione

A conclusione della presentazione è intervenuto il Ministro Stefania Giannini che ha sottolineato l’importante della giornata definita ‘storica’. “Scuola in chiaro è partita tre anni fa solo per le iscrizioni. Oggi il portale offre una fotografia istantanea e completa di tutti gli istituti – aggiunge l’esponente del governo – Dati trasparenti e disponibili per le famiglie e per tutta la società. Prime tra tutte le stesse scuole che possono vedere quanto fatto dagli altri entrare in rete scambiare dati e tanto altro. Dobbiamo avere l’orgoglio e il coraggio del lavoro che si sta facendo”.

Le slides della presentazione (clicca qui)

 

 

 

 

 

 

Momenti della presentazione a Roma 

 

1

 

2

 

Ecco la sezione Rav all’interno dei dati di ciascun istituto

 

4

 

5

 

 6

 

7

 

ULTIMI RIFERIMENTI NORMATIVI

 

Nota tecnica del 15 settembre 2015
Il presente Decreto, ai sensi dell’art. 25 comma 3 del Decreto Ministeriale n° 435 del 16 giugno 2015, al fine di promuovere l’ implementazione del sistema nazionale di valutazione. con particolare riferimento alla progettazione ed attuazione dei piani di miglioramento e alla formazione del personale

Nota tecnica del 9 settembre 2015
Chiarimenti per le scuole oggetto di dimensionamento e con un nuovo dirigente scolastico.

Nota Prot. n.8020 del 4 settembre 2015
Conferimento incarichi di funzione dirigenziale (contingente ispettivo) MIUR/AC

Nota Prot. n.7913 del 2 settembre 2015
Conferimento incarichi funzione dirigenziale art. 5 del DPR 28 marzo 2013 n. 80

Nota Prot. n.7904 del 2 settembre 2015
Rapporto di Autovalutazione (RAV) e Piano di Miglioramento (PdM)

Legge n. 107 del 13 luglio 2015 
Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti.

Nota Prot. n.3746 del 30 aprile 2015
Indicazioni per l’uso della piattaforma operativa unitaria

Nota Prot. 1738 del 2 marzo 2015
Orientamenti per l’elaborazione del Rapporto di Autovalutazione