Home Archivio storico 1998-2013 Notizie dalle Regioni Progetto Alfa, armonizzare lavoro famiglia: accordo a Parigi

Progetto Alfa, armonizzare lavoro famiglia: accordo a Parigi

CONDIVIDI
  • Credion
I voucher, così come l’esperienza francese insegna, sono dei buoni spesa spendibili per l’acquisizione di servizi di cura e assistenza alla persona, che in Sicilia avranno come beneficiari diretti donne e soggetti a rischio di esclusione sociale,gravati da carichi di cura, partecipanti ad azioni di formazione iniziale o permanente, di work experience, di inserimento al lavoro e creazione di attività finanziate nell’ambito della programmazione regionale, nazionale e comunitaria, residenti nei 15 Distretti socio-sanitari in cui è prevista la sperimentazione dei voucher. In Sicilia il voucher di conciliazione ALFa sarà disponibile, dopo la complessa fase preparatoria, nei primi mesi del 2008.
E’ proprio l’Agenzia Nazionale francese dei Servizi alla Persona, che riunisce le competenze di 18 ministeri, a volere la conferenza stampa per valorizzare la collaborazione iniziata con Italia Lavoro Sicilia già da un anno, nell’ambito del Progetto A.L.Fa., Armonizzare Lavoro Famiglia.
Si tratta di un progetto sperimentale, attivato da Italia lavoro Sicilia S.p.A. finanziato dal Dipartimento Regionale Formazione professionale attraverso il Fse.
Un quadro talmente interessante da affascinare Italia Lavoro Nazionale che, a partire dall’esperienza pilota siciliana vorrebbe “contaminare” l’Italia, seguendo il percorso di successo dei cugini d’oltralpe.
Nel solo 2006, 116.000 sono i nuovi posti in chiaro creati dal sistema “Cesu” (cheque emploi service universel), con un numero di famiglie beneficiarie vicino al milione per uno strumento, il voucher, che non solo incrementa l’occupazione femminile ma costituisce un forte contrasto al lavoro nero nel settore dei servizi alla persona.
Bruno Arbouet, direttore dell’ANSP, apporrà la sua firma insieme a quella di Alessandra Russo, Dirigente generale della formazione professionale ed a quelle dei consiglieri delegati di Italia Lavoro e Italia Lavoro Sicilia, rispettivamente Natale Forlani e Giuseppe Timpanaro.

Presenti anche l’Assessore al Lavoro Santi Formica, il direttore del progetto Ombretta Lo Bianco e rappresentanti della Regione e
di Italia Lavoro Sicilia che si stanno con entusiasmo spendendo per il progetto.