Home Alunni Prorogato al 15/6 la partecipazione al concorso nazionale “Nico Piras – Sono...

Prorogato al 15/6 la partecipazione al concorso nazionale “Nico Piras – Sono Stato”

CONDIVIDI
  • Credion

Già prorogato al 15 gennaio, il concorso su richiesta delle scuole e degli studenti, in considerazione della pandemia in atto, è stato ancora prorogato al 15 giugno 2021 il termine ultimo per la consegna degli elaborati per la partecipazione alla sua quarta edizione:  “Nico Piras – Sono Stato”. 

Le finalità del concorso partono dall’idea semplice, ma colma di interrogativi: “Se fossi (lo) STATO io, per primo, ogni giorno cosa farei per preservare da atti vandalici il mezzo di trasporto che mi conduce a scuola? E ancora: “E se fossimo STATO noi, tutti quanti noi, cosa faremmo per tutelare, come è giusto che sia, la cosa pubblica?”

Icotea

Da qui la proposta della Fondazione Motus, nell’ambito delle proprie finalità̀ istituzionali e la FIT-CISL (ente promotore della fondazione) in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, con il patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a promuovere l’impegno civile delle comunità̀ per costruire e sviluppare una nuova cultura sul rispetto delle persone che quotidianamente prestano la propria attività̀ lavorativa a servizio degli utenti e sull’utilizzo della cosa pubblica, in particolare dei beni che fanno parte del sistema dei trasporti pubblici. 

Possono partecipare al concorso studenti delle scuole Primarie, Secondarie di Primo grado, Secondarie di Secondo grado, in modo individuale o collettivo, i quali dovranno scegliere una delle forme espressive previste all’art. 3 del regolamento, documentarsi sul tema scelto servendosi anche del materiale messo a disposizione nel sito della FIT-CISL e produrre un elaborato. 

Nel caso di partecipazione collettiva, il lavoro dovrà̀ essere associato ad un unico studente che rappresenterà̀ il gruppo (capogruppo) secondo le modalità̀ di cui all’art. 4. 

In questa quarta edizione, gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado sono chiamati a presentare fumetti e/o spot audio-video che approfondiscano il tema del rispetto dei mezzi pubblici di trasporto, in modo da capire l’importanza che questo riveste per l’intera società.

Per i migliori lavori sono previsti buoni libri per un valore che va dai 250 ai 500 euro, mountain bike e notebook per le scuole.

Il bando