Home Personale Psicologi in due scuole di Palermo: parte una esperienza pilota

Psicologi in due scuole di Palermo: parte una esperienza pilota

CONDIVIDI

Giuseppe Mannino, coordinatore del programma di psicologia dell’istituto Gonzaga di Palermo spiega gli obiettivi del progetto: “Perché il lavoro dello psicologo in classe non è solo intervenire nell’emergenza o gestire sportelli d’ascolto, ma prevenire il disagio psicologico, anzi costruire il benessere di allievi, docenti e famiglie”, suggerendo il modo migliore per studiare certe materie, intervenendo sull’organizzazione didattica e perfino ripensando gli spazi e gli arredi scolastici.

Psicologo nella cabina di regia della scuola

Tuttavia, viene altresì spiegato, “ soltanto poche scuole prevedono lo psicologo nel senso di consulente per la programmazione didattica della direzione dell’istituto”, un professionista inserito a pieno titolo nella cabina di regia dell’istituto, non un semplice gestore di un centro d’ascolto per il disagio psicologico.

Un’altra innovazione suggerita dallo psicologo, scrive La Repubblica, è la scuola senza pesi: niente zaini né compiti a casa, piuttosto un’ora e mezza al giorno in più a scuola per potenziare le competenze. O ancora un’aula di filosofia adibita a salottino, con tanto di poltrone e divani per rendere più allettante lo studio di Kant o Schopenhauer.

In mezzo alla notizia

Un’opportunità che adesso molti presidi siciliani vorrebbero cogliere. Ma sono stretti nelle difficoltà economiche.

La figura dello psicologo

“Molte scuole – conferma il presidente dell’Ordine degli psicologi – ci chiedono di istituire questa figura a scuola in pianta stabile. Ci sono solo esperienze circoscritte, centri di ascolto finanziati con i pochi progetti Pon o altri fondi. Ma si tratta sempre di esperienze a termine. Per questo l’Ordine degli psicologia ha chiesto al ministero di istituzionalizzare con una legge la figura degli psicologi scolastici da inserire nelle piante organiche delle scuole”.

A Palermo, riporta La Repubblica, solo due scuole: l’istituto dei gesuiti Gonzaga e il liceo classico Umberto I hanno implementato questa figura.

Il convegno

A tale scopo, precisa il quotidiano, è stato promosso il convegno dal titolo “Benessere psicologico e successo scolastico. Verso l’eccellenza umana e accademica”, organizzato all’istituto Gonzaga con la partecipazione di docenti universitari, i presidi degli istituti e i professionisti coinvolti.