Home Archivio storico 1998-2013 Ordinamento Quando la cucina sposa il Miur

Quando la cucina sposa il Miur

CONDIVIDI
  • Credion

Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana di cui è Rettore lo chef Gualtiero Marchesi, ha avviato una collaborazione con il Miur -Direzione Generale per l’Istruzione e Formazione Tecnica Superiore, che si è concretizzata nella selezione di 40 studenti, che nell’anno scolastico in corso frequentano il V anno degli Istituti Alberghieri e che si possono considerare tra i più meritevoli in Italia. I loro requisiti sono stati: voto non inferiore a 8/10 nelle discipline di indirizzo del IV anno e voto di condotta non inferiore a 9/10.
A questi ragazzi, sottolinea Alma, si è voluta offrire per una settimana un’opportunità formativa di alto profilo per arricchire le loro competenze.
Con questa iniziativa, poi, ALMA e il MIUR intendono sostenere gli Istituti Alberghieri nell’azione di miglioramento della qualità della didattica.
I 40 ragazzi sono stati ospiti di ALMA a titolo gratuito per un’intera settimana. Sono stati attivati due percorsi: il primo è quello di “Operatore dei servizi di cucina”, il secondo è quello di “Operatore dei servizi di sala bar”.
Per quanto riguarda il primo corso, i 20 ragazzi selezionati provengono da: Puglia, Lazio, Veneto, Marche, Lombardia, Toscana, Sicilia, Abruzzo, Calabria, Emilia-Romagna, Sardegna, Friuli Venezia Giulia e Piemonte. Mentre per il secondo corso, i 20 ragazzi selezionati provengono da: Marche, Puglia, Lazio, Calabria, Piemonte, Sicilia, Toscana, Veneto, Abruzzo, Umbria, Campania.
Tra le esperienze più significative per i giovani talenti coinvolti, l’incontro con lo chef Marchesi, la visita dell’Antica Corta Pallavicina dello chef Spigaroli alla scoperta del culatello, la masterclass, con gli studenti – organizzati in una brigata di cucina coordinata dal Direttore Didattico chef Luciano Tona – impegnati in cucina e sala nel preparare cena di gala.