Home Archivio storico 1998-2013 Riforme Regolamento sulla valutazione, venerdì 8 marzo il testo nell’ordine del giorno del...

Regolamento sulla valutazione, venerdì 8 marzo il testo nell’ordine del giorno del Cdm

CONDIVIDI
  • GUERINI
A proposito della volontà del Governo di approvare lo schema di decreto che introduce il nuovo sistema di valutazione delle scuole italiane, il ministro dell’Istruzione, Francesco Profumo, ha solo reso pubblico un dato già programmato. Probabilmente da tempo. Nelle stesse ore in cui il responsabile del Miur annunciava alla stampa la volontà di chiudere con il provvedimento, dall’ufficio stampa di Palazzo Chigi veniva infatti pubblicato il lungo elenco dei dispositivi di legge, dei decreti e dei contenuti che il Consiglio dei Ministri voterà e affronterà venerdì 8 marzo a partire dalle ore 10,00.
Ebbene, nell’ordine del giorno dell’attesa riunione dei ministri del Governo Monti, una delle ultime prima del “rompete le righe”, figura anche il discusso testo che introdurrà le nuove tre “I” – Invalsi, Indire, Ispettori – per introdurre un modello di verifica dell’organizzazione di ogni singolo istituto: si tratta, in particolare, del “DECRETO PRESIDENZIALE”, riguardante il “Regolamento sul sistema nazionale di valutazione in materia di istruzione e formazione (ISTRUZIONE)”.
Le quotazioni sull’approvazione del decreto diventano quindi sempre maggiori. Vanificando sempre più le speranze del folto “popolo” dei contrari. Che, con il Partito Democratico in testa, da diversi giorni sostiene che questo genere di provvedimenti non riguardano certo quell’ordinaria amministrazione oltre la quale un Governo agli sgoccioli (e i suoi ministri) non dovrebbe mai andare.
Le reazioni della Cgil