Home Attualità Riapertura scuole, l’infettivologa Tacconelli: continuando così, rimanderemo i ragazzi in classe rapidamente

Riapertura scuole, l’infettivologa Tacconelli: continuando così, rimanderemo i ragazzi in classe rapidamente

CONDIVIDI
  • Credion

Nella conferenza stampa che fa il punto sulla situazione epidemiologica in Veneto, la professoressa Evelina Tacconelli, direttrice delle Malattie Infettive dell’Azienda Ospedaliera di Verona, ospite del Presidente della Regione Veneto Zaia, offre una prospettiva ottimista riguardo alla condizione del Paese: “Se continueremo con il distanziamento sociale, la protezione individuale, gli anticorpi monoclonali, le terapie ottimali, le vaccinazioni, rapidamente rimanderemo i ragazzi a scuola.”

E continua: “Io vedo la fine del tunnel, oggi sono molto più serena rispetto a dicembre. Se tutto procede in questo modo, ad ottobre avremo dei piccoli cluster ma senza emergenze. Ritornare a quello che c’era prima sarà velocissimo.”

Icotea

Riapertura scuole

Un tema, quello della riapertura scuole, che si pone all’attenzione pubblica con forza da qualche giorno e che ha dato il via alle proteste della società civile che vuole rivedere in classe i ragazzi ma soprattutto i bambini. Su questo argomento abbiamo scritto in relazione a una ricerca che lascia intravedere come i contagi a scuola non siano trainanti del contagio in generale, tra la popolazione del Paese; e anche in relazione alle ultime dichiarazioni della ministra della Famiglia e delle Pari Opportunità Elena Bonetti, che spinge per il rientro in classe dei più piccoli.

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook

Vaccinati scuola

Anche il Presidente Zaia è positivo. Complessivamente in Regione 62.592 vaccinati tra il mondo della scuola (su un totale di 755.214, tra docenti e Ata, nel Paese), ma il Governatore osserva: “Abbiamo vaccinato alcune categorie essenziali, come gli insegnanti, tra i quali però c’è molto abbandono.”

LEGGI ANCHE