Home Attualità Riaprire le scuole in modo ragionevole, senza dover produrre troppe scartoffie

Riaprire le scuole in modo ragionevole, senza dover produrre troppe scartoffie

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Lo sappiamo, la prima vera preoccupazione di una amministrazione è l’auto-tutela.Cioè prevenire ricorsi.
In poche parole, la finalità non è il migliore servizio possibile, ma prevenire contenziosi.Tutto perché si pretende di disciplinare tutto, non gestire in modo flessibile il rischio, i rischi.
Allora, si troverà sempre qualcuno che dirà: se non vi è la certezza al 100% meglio non riaprire le scuole.
E non viceversa, si riaprono individuando ed imparando a gestire le situazioni di rischio.
Del resto, come ci comporta negli ospedali, nei luoghi di lavoro od in famiglia?
La chiusura è e deve restare una misura estrema.
Perché una vita senza rischi è impossibile, come è impossibile immaginare di poter prevedere e prevenire ogni rischio.
Ma si deve invece dimostrare di fare tutto il possibile, stante la situazione.
Del resto, è quello che prevede anche l’ultima versione del sistema ISO 9001:2015.
Rischi, si dice qui, che possono diventare delle opportunità.
Quali opportunità?Di condivisione delle responsabilità, senza affidare ai protocolli, cioè ad algoritmi formalizzati, la nostra vita.
Preparando, così, le scuole i documenti da far approvare agli organi collegiali interni, la speranza è che non riproducano la stessa impostazione “in-negativo”, ma puntino, invece, in positivo alla corresponsabilità, come fondamentale prerequisito.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese