Home Attualità Scontri tra treni in Puglia. Sul convoglio studenti universitari. Diverse le vittime

Scontri tra treni in Puglia. Sul convoglio studenti universitari. Diverse le vittime

CONDIVIDI

Drammatico incidente ferroviario in Puglia: 20 morti e 34 feriti in uno scontro frontale tra Andria e Corato, fra due treni di linea della Bari Nord

L’impatto frontale, avvenuto all’inizio di una curva su binario unico, è avvenuto in aperta campagna. Uno dei due convogli era partito da Corato ed era diretto ad Andria e l’altro, viceversa, proveniva da Andria e andava in direzione Corato.

Icotea

A bordo di quel treno, ogni giorno, oltre ai pendolari e agli studenti, ci sono anche molti viaggiatori che devono raggiungere l’aeroporto di Bari Palese.

Sul posto sono intervenute tre squadre dei vigili del fuoco provenienti da Bari, Barletta e Corato, numerose ambulanze del 118, carabinieri, polizia municipale di Andria e gli agenti della polizia ferroviaria del Compartimento di Puglia e Basilicata.

Vagoni letteralmente sbriciolati nell’impatto, pezzi di lamiere volati per decine di metri nella campagna ai lati dei binari. Questa l’immagine dall’alto dello scontro frontale tra due treni sulla tratta Corato-Andria, in Puglia.

Proprio le foto scattate dai vigili del fuoco danno l’idea della violenza dello scontro tra i due convogli: al centro si vede quel che rimane dei vagoni più direttamente coinvolti, praticamente soltanto pezzi di lamiera sparsi ovunque. Uno dei treni ha soltanto due vagoni rimasti pressoché intatti; l’altro solo l’ultimo, quello di coda.

Ecco un riepilogo degli incidenti ferroviari italiani più gravi da 35 anni a questa parte: 

 – L’ultimo grave disastro ferroviario a Viareggio nel 2009. La rottura di un fusello della sala montata di un carro cisterna provoca il deragliamento di un treno merci. Il Gpl fuoriuscito esplode mentre il treno era fermo in stazione. L’incidente provocò 32 vittime e 25 feriti.

Nel 2005,  l’incidente ferroviario di Crevalcore, tra un treno interregionale e un merci su un binario unico. Ci furono 17 morti e 80 feriti.

Nel 2002 un grave incidente a Rometta Messinese per un guasto ad un binario. I morti furono 8 e 47 i feriti.

Sempre nel 2002 a Ciampino si scontrano due treni. I morti furono 6.

Nel 1997 l‘elettrotreno ETR 460 deraglia sulla curva d’ingresso dellastazione di Piacenza. La causa fu l’eccessiva velocità. L’incidente provocò 8 morti e 30 feriti.

Nel 1978 a Murazze di Vado. Il treno espresso 508 Lecce-Milano si scontra con il rapido Freccia della Laguna. Il rapido deraglia e finisce in una scarpata. I morti furono 42, 120 i feriti.