Home Personale Scuola d’estate, come verranno retribuiti docenti e ATA?

Scuola d’estate, come verranno retribuiti docenti e ATA?

CONDIVIDI

Il Piano Scuola Estate costituisce un’opportunità per le istituzioni scolastiche ad adesione volontaria non solo da parte degli alunni, ma anche del personale scolastico.

In proposito, come verranno retribuiti docenti e ATA che daranno la disponibilità per le attività estive?

Icotea

Con nota del 14 maggio il MI spiega che “Si rimette alla discrezionalità della singola scuola, la possibilità di utilizzare le risorse in esame per liquidare compensi accessori al personale scolastico (sia docenti che personale ATA) eventualmente coinvolto nella progettazione e realizzazione delle iniziative“.

Come previsto dal CCNL 2018, i criteri per l’attribuzione di compensi accessori al personale docente, educativo ed ATA, inclusa la quota delle risorse relative ai progetti nazionali e comunitari, eventualmente destinate alla remunerazione del personale, devono essere oggetto di contrattazione integrativa a livello di istituzione scolastica.

Come è ovvio, al personale interno andranno corrisposti tali compensi
accessori solo se le attività da realizzare non siano ricomprese tra quelle di natura ordinaria previste nei CCNL.

La retribuzione da corrispondere dovrà essere definita in funzione della
specifica tipologia di iniziativa attivata utilizzando i parametri definiti dai CCNL.

In proposito, il MI fa l’esempio delle attività laboratoriali: si potrà prevedere una retribuzione del personale docente in relazione a quanto
previsto per le “Attività aggiuntive di insegnamento” per un importo orario pari a 35 euro lordi.

Tabella 5 del CCNL 2006-2009

iscriviti

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook