Home Alunni Scuole Liguria, le superiori restano in DAD fino al 23 gennaio

Scuole Liguria, le superiori restano in DAD fino al 23 gennaio [ORDINANZA]

CONDIVIDI
  • Credion

Nulla di fatto per gli studenti delle superiori liguri, che sarebbero dovuti rientrare il 18 gennaio ma che vedono nuovamente slittare la data: il Presidente Toti ha infatti deciso di spostare il rientro al 25 gennaio.

La DAD al 100% continuerà dunque fino al 23 gennaio, anche se la Regione è in zona arancione.

Icotea

ORDINANZA N. 2/2021

Le modalità concrete di attuazione delle misure sono definite dalle Istituzioni scolastiche.

Gli istituti garantiscono la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, garantendo comunque il collegamento on-line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata.

Chi rientrerà il 18?

In sostanza, delle Regioni che avrebbero dovuto riaprire le scuole superiori da lunedì 18, restano: Piemonte, Lazio e Molise.

A queste deve aggiungersi l’Emilia Romagna, che aveva previsto come data di rientro il 25, ma che ha dovuto anticipare per via della sentenza del TAR.

La Lombardia, che pur aveva previsto il rientro il 18, ha dovuto slittare nuovamente per via del passaggio in zona rossa. E’ di queste ore anche la notizia che la Puglia ha slittato il rientro al 25 gennaio.

In Sicilia, in zona rossa, saranno in presenza i servizi educativi per l’infanzia (asili nido), la scuola dell’infanzia, la primaria e il primo anno della scuola secondaria di primo grado, mentre per le altre classi si continuerà con la didattica a distanza.

In Campania, dal lunedì 18 sarà consentito il ritorno in presenza fino alla terza classe della scuola primaria, oltre alle classi dei servizi educativi e della scuola dell’infanzia e dei bambini e ragazzi con bisogni educativi speciali.