Home Personale Smart working nella P.A.: la circolare dei Ministri Brunetta e Orlando

Smart working nella P.A.: la circolare dei Ministri Brunetta e Orlando [PDF]

CONDIVIDI
  • Credion

Vista la situazione epidemiologica che va aggravandosi di ora in ora, si torna a parlare di lavoro agile.

I ministri per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, e del Lavoro, Andrea Orlando, il 5 gennaio hanno firmato una circolare per sensibilizzare le amministrazioni pubbliche e i datori di lavoro privati a usare pienamente tutti gli schemi di lavoro agile già presenti all’interno delle rispettive regolazioni contrattuali e normative.

Icotea

LA CIRCOLARE

Nello specifico, la circolare spiega che ogni amministrazione pertanto, può programmare il lavoro agile con una rotazione del personale settimanale, mensile o plurimensile con ampia flessibilità, anche modulandolo, come
necessario in questo particolare momento, sulla base dell’andamento dei contagi, tenuto conto che la prevalenza del lavoro in presenza indicata nelle linee guida potrà essere raggiunta anche nella media della programmazione plurimensile.

In sintesi, ciascuna amministrazione può equilibrare il rapporto lavoro in presenza/lavoro agile secondo le modalità organizzative più congeniali alla propria situazione, tenendo conto dell’andamento epidemiologico nel breve e nel medio periodo, e delle contingenze che possono riguardare i propri dipendenti (come nel caso di quarantene breve da contatti con soggetti postivi al coronavirus).