Home Personale Solo 180 secondi per i colloqui scuola-famiglia. I docenti: “Siamo alla follia”

Solo 180 secondi per i colloqui scuola-famiglia. I docenti: “Siamo alla follia”

CONDIVIDI

Nemmeno Usain Bolt sarebbe capace di farlo, ma a Padova, all’Istituto tecnico industriale “Francesco Severi”, si punta al record mondiale. Non si parla di atletica leggera, naturalmente, ma di colloqui scuola-famiglia con il cronometro in mano.

Per evitare lungaggini, file interminabili, il preside ha deciso che gli incontri con i genitori abbiamo un limite temporale. Solo 3 minuti per per salutare, inquadrare lo studente, spiegarne pregi e difetti scolastici, e congedarsi.

Icotea

Il polo didattico, guidato dalla dirigente Nadia Vidale, cerca così di accontentare tutti, perché il tempo è poco, le richieste di interloquire con i professori molte, e quindi dalla direzione hanno pensato di inviare una raccomandazione scritta all’intero corpo docente.

A Il Gazzettino, alcuni docenti esprimono la loro perplessità: “Abbiamo ordini di servizio da catena di montaggio, siamo alla follia. I colloqui servono per parlare con i genitori, non per scambiarsi convenevoli”.

Come si fa a inquadrare la situazione scolastica di un alunno in 180 secondi?