Home Alunni Sperimentazione sui nuovi modelli di certificazione delle competenze

Sperimentazione sui nuovi modelli di certificazione delle competenze

CONDIVIDI

Con la C.M. n. 3 prot. n. 1235 del 13 febbraio 2015 il Miur ha dettato indicazioni per l’adozione sperimentale dei nuovi modelli nazionali di certificazione delle competenze nelle scuole del primo ciclo di istruzione.

In particolare, il Miur chiede alle scuole del primo ciclo interessate ad intraprendere un percorso di

Icotea

ricerca-sperimentazione sui nuovi modelli di certificazione, di comunicare l’adesione alla sperimentazione

entro il 20 marzo 2015 all’Ufficio Scolastico Regionale di competenza, all’attenzione dello Staff regionale

L’adesione al percorso sperimentale comporta:

  • la costituzione di un gruppo di progetto con il compito di supervisionare il processo di adozione dei nuovi strumenti e di promuovere lo sviluppo di adeguate iniziative di ricerca, formazione, documentazione, anche nell’ambito delle “misure di accompagnamento” delle Indicazioni/2012 (CM n. 49/2014);
  • una adeguata informazione ai genitori circa il significato “formativo” dei nuovi strumenti di certificazione delle competenze e la loro complementarietà con gli ordinari strumenti di valutazione;
  • l’analisi dell’impatto dei nuovi strumenti e le sue ricadute sull’attività progettuale, didattica e valutativa “ordinaria” posta in essere dalla scuola;
  • l’eventuale adozione, previa deliberazione del collegio dei docenti, al termine del corrente a. s. 2014-2015 dei nuovi modelli di certificazione (classe quinta primaria e classe terza secondaria di I grado) da parte delle classi dell’istituto che intendono utilizzare il modello sperimentale.

AI termine dell’a. s. 2014-2015, e comunque entro il 15 luglio 2015, l’istituzione scolastica che ha partecipato alle azioni di sperimentazione si impegna ad inoltrare all’Ufficio Scolastico Regionale competente un report sintetico – sulla base di uno schema che sarà fornito in seguito – che illustri gli esiti del processo di adozione dei nuovi strumenti ai fini di un riscontro utile alla loro estensione e adozione generalizzata.

Questo periodo di sperimentazione potrà consentire alle scuole di partecipare al processo di messa a punto dei nuovi strumenti, di assumere familiarità con i nuovi modelli e studiare le migliori connessioni con le pratiche didattiche e valutative.

Alla circolare sono allegati:

  • Linee guida per la certificazione delle competenze nel primo ciclo di istruzione
  • scheda di certificazione delle competenze al termine della scuola primaria
  • scheda per la certificazione delle competenze al termine del primo ciclo di istruzione