Home Attualità Stampa 3D nella scuola infanzia, da Indire il manuale pratico per i...

Stampa 3D nella scuola infanzia, da Indire il manuale pratico per i docenti

CONDIVIDI

Dopo un lavoro di ricerca di oltre tre anni, tuttora in corso, il gruppo dei ricercatori Indire che lavora sull’introduzione delle stampanti 3D nella didattica in età prescolare ha appena pubblicato il volume [email protected] – Stampanti 3D nella scuola dell’infanziaedito da Assopiù Editore.

Nel libro si ripercorre il percorso che in questi anni, a partire da gennaio 2014, ha coinvolto i docenti di 8 scuole dell’infanzia italiane che hanno integrato questo innovativo tipo di attività nel piano didattico e nel lavoro quotidiano con gli alunni a partire dai 5 anni.

Icotea

Il libro, riporta Indire, è un vero e proprio manuale che affronta l’argomento dalle basi: la prima parte è teorica e analizza analizzare gli aspetti pedagogici e psico-cognitivi legati alla pedagogia “maker” e all’introduzione della stampante come strumento di studio, mentre la seconda parte racconta più nello specifico le caratteristiche e le implicazioni del progetto di ricerca condotto da Indire e approfondisce gli aspetti pratici che entrano in gioco quando si progetta un’esperienza di apprendimento del genere. Nell’ appendice, infine, sono riportate le esperienze dei docenti, una «preziosa testimonianza – dice Indire – da parte dei pionieri di questa sperimentazione».

Indire fa sapere che nell’anno scolastico 2017/18 la ricerca [email protected] proseguirà, coinvolgendo nel progetto un centinaio di istituti fra scuola dell’infanzia e scuola primaria del comprensivo. L’obiettivo dei ricercatori Indire è mettere a frutto l’esperienza maturata negli ultimi tre anni per cominciare a sperimentare una continuità tra i due ordini di scuola.