Home Archivio storico 1998-2013 Generico Studenti, chi lascia i banchi più facile preda di alcol e sesso

Studenti, chi lascia i banchi più facile preda di alcol e sesso

CONDIVIDI
  • Credion
Abbandonare la scuola non solo comporta il deprivarsi di contenuti e valori fondamentali per un giovane, quali l’educazione e la cultura. Ora alcuni ricercatori sostengono che per gli adolescenti lasciare i banchi prima del tempo potrebbe rappresentare il preludio verso comportamenti devianti ed alla lunga autolesionisti: in particolare, si aumenterebbero del doppio le probabilità di diventare assidui consumatori di bevande alcoliche. Ma soprattutto si decuplicherebbero quelle di anticipare le esperienze sessuali e di incorrere, di conseguenza, in malattie veneree.
L’associazione abbandono studi–assunzione abituale di alcol è stata verificata da alcuni ricercatori della ‘John Moores University’ di Liverpool e pubblicata in questi giorni su ‘Substance abuse, treatment, prevention and policy’.

Dalla ricerca, che ha investigato abitudini e preferenze di 3.641 giovani d’Oltremanica tra gli 11 e i 14 anni, è emerso in modo inequivocabile anche un altro dato: i ragazzi che vivono con maggiore infelicità il tempo scolastico hanno non solo una più forte attrazione verso gli alcolici ma anche una maggiore predisposizione ad anticipare l’attività sessuale. Rispetto ai propri coetanei hanno addirittura dieci volte più possibilità di anticipare la ‘prima volta’. La conseguenza è che, trattandosi di ragazzi che spesso non hanno partecipato a corsi o indicazioni sui comportamenti sessuali corretti, “questi minori – ha spiegato Mark Bellis, uno dei ricercatori autori dello studio – possono allontanarsi dal sostegno di famiglia e scuola e avere un rischio più alto di malattie sessualmente trasmissibili“. Si tratta di indicazioni preziose, di cui il dipartimento scolastico inglese terrà sicuramente conto, anche per riformulare le strategie, sino poco efficace, tese a contrastare il numero record di gravidanze precoci di cui si rendono protagoniste le minorenni del Regno Unito.