Home Personale Supplenze a.s. 2021/22, quali servizi possono essere caricati? E come fare?

Supplenze a.s. 2021/22, quali servizi possono essere caricati? E come fare?

CONDIVIDI
  • Credion

Con riferimento all’inoltro delle istanze per i contratti a tempo determinato per l’a.s. 2021/2022, il MI ha pubblicato alcune faq.

Tra queste, una concerne il caricamento dei servizi prestati.

Quali servizi possono essere caricati dall’aspirante?

I servizi validi sono solo quelli prestati presso le istituzioni scolastiche statali, dall’anno scolastico 2010/11 all’anno scolastico 2020/21.

Devono indicare puntualmente i servizi solo gli aspiranti che intendono partecipare per il posto comune e che con i servizi registrati sul fascicolo personale non raggiungono il requisito dei tre anni previsto dalla normativa.

Si ricorda che la singola annualità deve essere di almeno 180 giorni. Qualora il servizio prestato non raggiunga i 180 giorni, ma ricada nelle condizioni di cui all’art. 11 comma 14 della legge 124/99 (dal 1 febbraio agli scrutini finali), l’aspirante deve indicare puntualmente il servizio al fine di poterlo caratterizzare come tale.

Come aggiungere il servizio

Nella sezione Titoli di servizio, l’aspirante presente nelle GPS di prima fascia, comprensive degli elenchi aggiuntivi, deve dichiarare il possesso dei requisiti previsti dal D.L. 73/2021, art. 59 comma 4.

La sezione consente di visualizzare i titoli presenti nel sistema informativo, l’insegnamento, la data inizio, la data fine e la denominazione della scuola.

Digitando una stringa nel campo “Cerca” è possibile visualizzare i record corrispondenti alla ricerca.

La sezione Titoli di servizio caricati dall’utente consente di far caricare all’aspirante eventuali ulteriori titoli di servizio.

Possono essere inseriti, uno alla volta, i titoli di servizio non presenti nel sistema informativo.

Per tutte le indicazioni si rimanda alla guida del MI (da pag. 12).

SCARICA L’AVVISO

SCARICA IL DECRETO ASSUNZIONI DA GPS

SCARICA LA CIRCOLARE SULLE SUPPLENZE