Home I lettori ci scrivono Trattati alla stregua dei “veterani del Vietnam”. Che il servizio militare possa...

Trattati alla stregua dei “veterani del Vietnam”. Che il servizio militare possa essere valutato nelle GaE e GI!

CONDIVIDI
Alla cortese attenzione,
del presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi e del ministro della P.I. Stefania Giannini,
per l’aggiornamento GaE e GI 2014/2017 si chiede (chiediamo in centinaia), il riconoscimento del servizio di leva (o assimilati), vale a dire, un servizio coatto di 12 mesi reso allo Stato compiendo il nostro dovere verso la Nazione.
Il comma 7 dell’art. 485 del D.L. 297/94 riferisce espressamente che la non attribuzione del punteggio è “valido per i concorsi pubblici”, pertanto non si sa cosa c’entrino le Graduatorie. ad Esaurimento e le GI (non sono di certo concorsi pubblici). Oltre a ciò, il servizio di leva è stato giudicato dal Tar del Lazio come: “titolo di servizio anche se espletato prima dell’insegnamento” (sentenza 6421/2008), ed ancora, che è valido per la ricostruzione di carriera come servizio pre-ruolo e inquadramento economico previdenziale.
Il Miur deve porre fine a questa deleteria ingiustizia e agevolare il riconoscimento del punteggio relativo al servizio militare, come avveniva nel periodo antecedente a queste becere norme sulla costanza o non costanza di nomina. Abbiamo dato non solo un anno di servizio militare ma anche diversi mesi della nostra vita per recuperare e reintegrarci nella “normalità” sociale, a causa del sopraindicato espletamento obbligatorio.
CONDIVIDI