Home I lettori ci scrivono Umiliati e offesi, as usual

Umiliati e offesi, as usual

CONDIVIDI
  • Credion

Ingenuamente credevo che le offese gratuite rivolte agli insegnanti fossero terminate con Berlusconi, mi sbagliavo: quel signore ha lasciato un segno indelebile nella pessima classe politica italiana. Infatti tutto ciò è continuato con Monti e Profumo e ora con la signora Giannini, degna esponente di Scelta Civica. Consiglio alla signora di chiudere tutte le facoltà di Lingue e Letterature Straniere per gli studenti italiani, meglio assumere qualche spazzino di madrelingua. Per risparmiare ulteriormente potrebbe abolire la scuola, ovviamente solo quella pubblica, mettendo i ragazzi 24 ore davanti a un computer. Detto questo, gli insegnanti hanno un grande difetto: non sanno far valere con forza le loro ragioni.