Home Alunni Un fine anno scolastico di fuoco all’I.T.C.G. “G.Galilei” di Canicattì

Un fine anno scolastico di fuoco all’I.T.C.G. “G.Galilei” di Canicattì

CONDIVIDI

In riferimento alla “lettera aperta” del 09 maggio, il Saese prende atto che il D.S, nonostante i nostri solleciti scritti e verbali, non ha provveduto a trovare una forma di mediazione tra l’associazione sindacale e il Presidente della C.E.I., anzi promuove quest’ultimo che, secondo il SAESE ha una responsabilità amministrativa per danno erariale, come docente accompagnatore  all’Ultimo incontro del Progetto di partenariato scolastico  multilaterale Comenius ” Eco-Logically Teens of Europe”.

In pratica,  il Presidente pro-tempore si è recato in Polonia  dal 10 al 15 maggio 2015, insieme ad altri tre docenti accompagnatori e quattro alunni di scuola secondaria di primo grado (scuola media), per incontrare delegazioni di studenti e docenti provenienti dalla Spagna, Inghilterra e Turchia. A nostro avviso, affidare questa delicata responsabilità al Prof. OMISSIS è stato inopportuno, considerato il fatto che la scuola  e i docenti in primis hanno l’obbligo di adottare, in via preventiva, tutte quelle misure organizzative e disciplinari idonee ad evitare prevedibili situazioni di pericolo.

Attendiamo che si provveda al fatto che, al rientro dalla Polonia, il Presidente della C.E.I. ci contatti per tentare di trovare una soluzione al contenzioso aperto con avvertimento che si provvederà a segnalare la questione alla Procura della Repubblica c/o la Corte dei Conti di Palermo e all’Avvocatura dello Stato di Palermo.

ICOTEA_19_dentro articolo